ELEZIONI 2019- Simone Manzone in corsa con “SIAMO GUARENE”

Manzone: «La nostra lista civica si chiama "SIAMO GUARENE", evoca l’appartenenza alla comunità e l’amore verso il proprio paese».

0
1560
Simone Manzone
Simone Manzone, candidato sindaco di Guarene

Simone Manzone ha presentato la propria candidatura per le elezioni amministrative di maggio a Guarene. Manzone, Capogruppo di minoranza in Consiglio, ha così parlato della propria esperienza e di come questa lo abbia aiutato e preparato alla nuova avventura: «Fin da subito ho lavorato per ripagare la fiducia di quanti avevano creduto in me, ho cercato di mantenere un atteggiamento propositivo nei confronti della maggioranza e in alcuni casi le nostre proposte sono state accettate e realizzate. I cinque anni passati come Capogruppo mi hanno permesso di assumere una consapevolezza nuova rispetto all’impegno politico. Sono entrato in Consiglio Comunale nel 2014 che ero un ragazzo pieno di entusiasmo, e nel corso di questi anni ho capito il valore prezioso del lavoro negli uffici comunali, ho ascoltato le difficoltà e le proposte di tantissimi cittadini e molte volte ho utilizzato gli strumenti che avevo a disposizione, quali le interrogazioni e le richieste di accesso agli atti, per capire meglio le dinamiche e gli errori da non commettere in futuro. Posso affermare che questa esperienza mi ha sicuramente fatto maturare».

Manzone ha poi parlato della lista con la quale si candiderà: «La nostra lista civica si chiama “SIAMO GUARENE“, nome che evoca l’appartenenza alla comunità e l’amore verso il proprio paese. La scelta dei componenti della lista ha richiesto un grande lavoro di ascolto, di dialogo e di proposte, ma siamo arrivati pronti per questo importante momento politico. Insieme a me ci sono persone che riassumono i nostri valori: competenza, territorialità, età e voglia di impegnarsi. “SIAMO GUARENE” è un insieme compatto di concittadini che condivide gli stessi valori, ma se devo fare un nome su tutti scelgo Piero Ghiglione, simbolo di esperienza avendo 42 anni di lavori pubblici alle spalle, ma allo stesso tempo in grado di integrarsi alla perfezione con le forze nuove e giovani che hanno a cuore il bene di Guarene».

Infine, il Capogruppo di minoranza si è soffermato su alcuni punti importanti del programma: «Il lavoro sul programma va di pari passo con quello di formazione della lista, poiché consideriamo importante proporre ai cittadini delle linee chiare di intervento e delle proposte sostenibili, sia a livello pratico che economico. Sicuramente ci sarà spazio per il turismo: Guarene ha da poco ricevuto la Bandiera Arancione che richiede un potenziamento dell’offerta turistica attuale. Molto sentito è anche il tema delle manutenzioni ordinarie e straordinarie di fossi, strade e aree pubbliche, alcune delle quali necessitano di interventi urgenti. Ci concentreremo inoltre sul tema della scuola e di tutti i servizi alla persona con proposte puntali che possano rispondere alle reali esigenze delle famiglie. Infine non possiamo dimenticare il problema della sicurezza sulle strade che, con l’aumento del traffico verso Alba, sta assumendo un’importanza sempre maggiore».