Bra: presentati gli “Eventi 2019” con il taglio del nastro di “Hoppiness – Dalla Terra alla Birra” (VIDEO e FOTO)

"Due in uno". Ieri sera, all'interno del Movicentro, conferenza stampa di presentazione del fittissimo calendario di manifestazioni che caratterizzerà l'anno in corso all'ombra della Zizzola e del festival spalmato su tre giorni, dal 29 al 31 marzo, dedicato alle birre artigianali

0
1025
Uno stand della prima edizione di “Hoppiness - Dalla Terra alla Birra", al Movicentro di Bra (foto Danilo Lusso - Ideawebtv.it)

“Due in uno”. Ieri sera, all’interno del Movicentro e a due passi dalla stazione ferroviaria braidese, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione di “Bra – Eventi 2019” (il fittissimo calendario di manifestazioni che caratterizzerà l’anno in corso all’ombra della Zizzola ndr) e il concomitante taglio del nastro della prima edizione di “Hoppiness – Dalla Terra alla Birra” (il festival spalmato su tre giorni, dal 29 al 31 marzo, dedicato alle birre artigianali, alla cucina del territorio, a incontri e degustazioni ndr).

Presenti il sindaco Bruna Sibille, il vice Massimo Borrelli, il responsabile dell’Ufficio Turismo e Manifestazioni di Bra Fabio Curti, gli assessori Fabio Bailo e Gianni Fogliato, i consiglieri Sergio Panero e Davide Tripodi.
Bra è una città da vivere in tutte le stagioni e abbiamo scelto di lanciarla e presentarla in un modo un po’ diverso dal solito. Fino ad ottobre ci saranno tantissime opportunità, frutto di un grande lavoro di squadra” ha commentato il sindaco Sibille.
Presentiamo il pieghevole, un ventaglio di possibilità assolutamente interessanti. Riassume 55 iniziative che vi proponiamo fino all’autunno, le più diverse. Una città, la nostra, assolutamente da vivere” ha detto l’assessore Bailo.
Nelle scorse settimane è stato realizzato un calendario importante e di prima qualità, per questo ringrazio di cuore che si è speso e chi ha lavorato con grande impegno. Oltre 120/130 giornate di iniziative, Bra è una città viva dove ci sono tantissimi spunti. Ringrazio questa cornice del festival della birra artigianale, una prima edizione e una bellissima iniziativa. In autunno è in programma un evento analogo, ma dedicata al vino. Il Movicentro è uno spazio molto bello, anche come vetrina del territorio” sono le parole del vice-sindaco Borrelli.

Hoppiness si focalizza sulle birre artigianali, non solo etichette da assaggiare ed acquistare ma anche approfondimenti sulle materie prime e le attività di lavorazione (orzo, luppolo, malterie) che in misura crescente contribuiscono ad accorciare la filiera, oltre a laboratori e degustazioni guidate in collaborazione con il progetto My Personal Beer Corner. Anche una finestra sul mondo del vino, grazie alla presenza di una selezione di etichette curata dalla guida Vinibuoni d’Italia edita dal Touring Club Italiano. Un omaggio al Roero con vini del territorio, momenti di degustazione dedicati al confronto con Italian Grape Ale, birre prodotte secondo il Metodo Classico e affinate in legno, per apprezzarne le analogie e i caratteri distintivi. Anche cibo con il “Mac ‘d Bra”, “Stra Good” e “Fioca”, il gelato di montagna. Tre giorni ad ingresso libero.

Tornando al ventaglio di offerte per “Bra città da vivere tutte le stagioni”, nel mese di aprile, i riflettori sono puntati sulla tradizionale Fiera zootecnica e mostra dell’artigianato di Pasqua e Pasquetta: oltre al luna park (in città già dal 6 aprile) tanti appuntamenti tra piazza Giolitti e il Movicentro mentre sono già aperte le prenotazioni per la grigliata di Pasquetta di lunedì 22 che celebra la carne piemontese e la salsiccia di Bra. Il 25 aprile c’è il consueto Mercatino dell’antiquariato e del modernariato. A maggio, l’appuntamento clou è con il “Salone del libro per ragazzi” (dal 13 al 19), dedicato ai giovani lettori che saranno impegnati in un concorso di lettura ad alta voce mentre verrà assegnata la ventesima edizione del “Premio Giovanni Arpino”. Il 18 maggio, in concomitanza con La “Notte dei musei”, riaprono per la stagione il parco della Zizzola e la “Casa museo dei braidesi”.

Al parco della Zizzola, ci sono i festival Gomitolo (8-9 giugno) Artico (21-22 giugno) e BraMonAmour (12-14 luglio e 19-21 luglio) ed è attesa per inizio settembre una data dell’Attraverso Festival. Mentre fino a metà aprile prosegue la rassegna Bacco&Orfeo con i concerti di Alba Music Festival alla domenica pomeriggio in Santa Chiara, il cortile di Palazzo Mathis accoglie, sabato 11 maggio, il trio voce, chitarra e flauto “La Serenade” per una Serenata di Primavera, il secondo di tre appuntamenti con le note nei musei cittadini. Il 25 maggio la Banda musicale cittadina “G. Verdi” ai giardini del Belvedere suona “La Traviata”. Il 1 giugno, invece, è il giardino del Museo Craveri a far da cornice al concerto “Metamorfosi d’amor sacro e profano” dell’ensembre “Didone abbandonata”. Imminente “assaggio musicale” con “Parole e musica” al museo, già sabato 6 aprile a Palazzo Traversa con Cristiano Godano voce dei Marlene Kuntz che si racconta al pubblico, dalle 21. Aperitivi in consolle (tutti i venerdì dal 17 maggio al 5 luglio) e con il cinema sotto le stelle nei quartieri e nelle frazioni della rassegna “Periferia cuore della città” (dal 20 giugno al 29 agosto). Confermato l’apprezzato appuntamento del 1 agosto con l’Opera in piazza: quest’anno va in scena “Madama Butterfly”.

“Bicincittà” (9 maggio) con la Uisp, alla Granfondo “Bra-Bra” ciclistica di richiamo nazionale (28 aprile), per culminare nella prima edizione della “Roero walking Marathon” del 1 settembre che impegnerà i camminatori sui sentieri del Roero con partenza e arrivo in città. Sport in piazza e la Notte dei campioni sono in programma il 14 e 15 settembre, gli “Streetgames” dal 14 al 16 giugno. Spazio anche ai motori con il “Motorfest” che torna a Bra il 12 maggio.

A Palazzo Mathis, in questi giorni, si chiude la personale di Roberta Marconi (con artista ospite Vittoria Negro) per lasciare spazio dal 6 aprile a “Il futuro arriva in orario, breve indagine su un ingegnere ante litteram: Leonardo Da Vinci” e successivamente, dal 25 aprile al 5 maggio, a “Storie di atleti deportati nei campi di concentramento”. Dal 12 al 28 aprile, il museo di Archeologia, Storia e Arte di Palazzo Traversa accoglie “Saluti da Bra – cartoline storiche e immagini aeree di una città di provincia”. Dall’11 al 19 maggio Palazzo Mathis ospita “L’erbario di Elide, viaggio figurato nella bellezza del patrimonio botanico del Museo Craveri” e dall’8 al 30 giugno la mostra fotografica di Aldo Galliano.

Settembre non tradirà le aspettative: domenica 1 il tradizionale Mercatino “delle pulci” si sposta a Pollenzo mentre nel weekend della festa patronale (8 settembre) c’è la festa degli Artisti di strada e il raduno dei Ludobus e a Palazzo Mathis si inaugura la mostra fotografica “Il Roero di Carlo Avataneo”. Dopo il fine settimana lungo di Cheese (20-23) tornano le Pro Loco in città (28 settembre) e “Da Cortile a Cortile” (29 settembre), mentre ad ottobre è in programma un nuovo appuntamento con “WineAround – vini e dintorni”.