Under 15 – Cuneo battuto a Chiavari, Boscarino: “Ancora una volta fatali le assenze”

I 2004 biancorossi alla terza sconfitta consecutiva in casa della Virtus Entella, l'analisi del tecnico.

0
671

Terza sconfitta consecutiva per l’Under 15 del Cuneo, che dopo le sconfitte contro Novara e Monza torna a mani vuote dalla trasferta di Chiavari contro la Virtus Entella, nella gara valida per il diciassettesimo turno del girone A del campionato Under 15 Serie C.

In Liguria i padroni di casa si impongono con il risultato di 3-0, i biancorossi di mister Sergio Boscarino chiudono in 10 uomini a causa dell’espulsione di Morra. Un Cuneo ampiamente rimaneggiato, quello che si è presentato a Chiavari. Spiega il tecnico biancorosso: “Una sconfitta annunciata, figlia della situazione di assoluta emergenza per la carenza di giocatori disponibili ad essere impiegati in partita. Sono ormai tre settimane che devo attingere al gruppo dei 2005 impiegando almeno tre giocatori per far fronte alle indisponibilità. Otto gli assenti per questa trasferta: quattro ragazzi alle prese con seri infortuni di gioco e quattro con l’influenza, praticamente quasi il 50% della rosa a disposizione. Purtroppo questa situazione è venuta a crearsi proprio nelle settimane che ci vedevano affrontare tre compagini di categoria superiore come Novara, Monza ed Entella che nonostante il grandissimo e totale impegno da parte dei “superstiti” e dei compagni un anno più giovani hanno avuto la meglio seppur con fatica nei nostri confronti”.

Non è bastato, sul campo dell’Entella, un approccio “prudente”: “Sinceramente la partita di ieri l’ho impostata per subire il meno possibile – spiega Boscarino – schierando un 5-4-1 altamente difensivo allo scopo di contenere i liguri e provare a sorprenderli in ripartenza. Il piano è naufragato già nel primo tempo dove l’Entella ha capito che siccome a sinistra non si passava per l’ottima prestazione del 2005 Viale ha iniziato a martellare con cambi di gioco il nostro lato destro dove hanno trovato per tre volte vita facile avendo dovuto impiegare per forza due giocatori fuori ruolo e senza la necessaria esperienza e passo per confrontarsi con gli esterni biancocelesti. Nella ripresa abbiamo rotto gli indugi passando ad un più offensivo 4-3-3 nel tentativo di riaprire una partita ormai compromessa e per 10 minuti abbiamo impedito all’Entella di attaccare almeno fino alla giusta espulsione di Morra per doppia ammonizione per proteste nel giro di pochi minuti”. Non mancano, però, gli elogi ai suoi ragazzi da parte di Boscarino: “Nel finale di gara grazie al grande spirito di sacrificio e attaccamento alla maglia dei ragazzi in campo siamo riusciti a non subire un passivo più pesante chiudendo praticamente il secondo tempo senza subire reti”.

Il prossimo turno, domenica 10 febbraio, vedrà i 2004 biancorossi impegnati in casa contro la Feralpi Salò. Il Cuneo si trova ora a quota 14 punti, al penultimo posto in classifica a pari merito con il Gozzano.