Farsa alla Dakar: Nicola Dutto riammesso in gara quando è troppo tardi!

0
1150

Oltre il danno, la beffa per il pilota cuneese Nicola Dutto, reduce da una amarissima esclusione dalla Dakar. Dopo l’assurda decisione della direzione di gara che aveva escluso il pilota di Beinette dalla celebre gara attualmente in corso in Perù, è di questa mattina il comunicato apparso sul sito ufficiale Dakar.com che annuncia: “Nicola Dutto sempre in gara-Nicola Dutto è impressionante con determinazione e determinazione. Paraplegico dal 2010 a seguito di un incidente durante la Baja Italy, l’italiano ha lottato per riprendere il manubrio di una moto e realizzare il suo sogno di essere al via della sua prima Dakar. Un’avventura che esce brillantemente e l’aiuto di altri 3 concorrenti che lo scortano, visto che Nicola sta ancora correndo dopo quattro difficili tappe nella sabbia”. Peccato che le moto di Nicola e dei suoi ghost rider fossero ormai sul camion e quindi impossibilitate a prendere il via regolarmente.

Ciò che è accaduto durante la quarta tappa della gara, lo ha spiegato ieri lo stesso Dutto attraverso un video carico di rabbia e di delusione. Come racconta il pilota, a causa della sabbia finissima uno dei tre piloti che lo affiancano nell’impresa, Victor Rivera, aveva avuto problemi con la sua moto imitato dopo qualche ora anche dall’altro ghost rider Villarrubbia. Dutto decide quindi di sfruttare la possibilità “offerta” dall’organizzazione a tutti i partecipanti, di uscire dal percorso e andare dritti al bivacco per riparare la moto di Villarrubbia e ripartire dalla tappa successiva. Dopo aver chiesto rassicurazioni all’organizzazione, questa “manovra” viene accordata a più riprese.

Una volta raggiunto il bivacco, però, la doccia fredda: il direttore di gara Lavigne comunica a Dutto l’esclusione dalla corsa e a nulla valgono le spiegazioni del pilota per essere riammesso in gara. Con il passare delle ore, però, emerge che le stesse indicazioni sono state date anche ad altri equipaggi in gara, quindi in seguito ad un briefing notturno il dietrofront dell’organizzazione, quando però è troppo tardi.