Promozione: Santostefanese all’ultimo respiro; superato il Pancalieri e il sogno Eccellenza continua

0
470

E’ una semifinale incredibile quella che premia la Santostefanese al termine di 120 minuti, bruttina ad onor del vero, con un certo predominio dei locali abili a imbrigliare un volitivo Pancalieri Castagnole ma avara di emozioni, almeno sino a 10 minuti dal termine quando capita realmente di tutto, trasformando di fatto una gara da sbadigli in un match infuocato.

Mister Robiglio deve rinunciare a bomber Merlano e Bortoletto, e dopo una manciata di minuti da forfait anche l’esperto Marjol Zefi, mentre il Pancalieri Castagnole giunge alla sfida sull’onda di due importanti vittorie esterne consecutive e con una vecchia volpe come Viale a guidare i torinesi verso l’impresa. La gara da dentro-fuori stenta a decollare, al 12’ è Becolli a cercare la via della rete con una conclusione contrata in angolo da un avversario mentre al 19’ è Chiarlo di testa a non trovare la porta sugli sviluppi di un calcio d’angolo. La prima, vera occasione del match la si registra addirittura alla mezz’ora quando Gueye appena entrato in area costringe Murano alla deviazione plastica in angolo, mentre due minuti più tardi rispondono gli ospiti con Cambria che, approfittando di un mancato fuorigioco locale, si invola verso la porta vedendo però il suo tiro castrato all’ultimo da Rossi autore di un prodigioso recupero, con Aiello che spara alle stelle la successiva ribattuta. Prima del duplice fischio dell’arbitro c’è ancora tempo di vedere due conclusioni fuori misura di Dispenza e Meda, a dare un barlume di vivacità a una frazione di gioco che ha visto i locali tenere bene il campo senza però riuscire a far male ad un avversario che aveva nella vittoria l’unico risultato utile.

La ripresa, almeno all’inizio, si sviluppa sulla falsa riga del primo tempo, con unico sussulto al 66’ quando una splendida azione manovrata dei locali avviata da Galuppo e proseguita da Dispenza porta Balestrieri alla conclusione di prima intenzione da ottima posizione, con la palla che si stampa sul palo a portiere battuto. La reazione locale è tutta in una conclusione di Barison ben contenuta da Favarin, poco per far decollare un match incollato sullo 0-0, ed allora ecco materializzarsi dieci, assurdi minuti in grado di cambiare radicalmente volto alla gara. Minuto 80’, un innocuo pallone girato in area da Becolli viene toccato con un braccio da Cedro. L’arbitro non ha dubbi e indica il dischetto; dagli undici metri si presenta Dispenza che con freddezza realizza la rete che vorrebbe significare passaggio del turno.

 

Il Pancalieri Castagnole fatica a riordinare le idee tanto che Galuppo potrebbe raddoppiare ma la mira non è delle migliori, così come è da rivedere quella di Aiello che spara alto da buona posizione. Quando l’arbitro segnala 5 minuti di recupero sugli spalti la sensazione è quella della imminente festa santostefanese, ed invece al minuto 92’ su una punizione all’altezza della metà campo tutto il Pancalieri si riversa in area di rigore, ci si aspetterebbe una palla gettata nella mischia dal portiere torinese Murano, ed invece l’estremo difensore torinese lascia partire un tiro incredibile che sorvola le teste di tutti i 21 in campo, accarezza l’incrocio dei pali e si insacca tra un misto di euforia ed incredulità. E’ una doccia ghiacciata per la Santostefanese che due minuti più tardi vede Cabiddu andare ancora pericolosamente al tiro, quindi i supplementari ai quali i padroni di casa si presentano con la necessità di cancellare la batosta morale appena subita.

 

E ci riescono, dopo 9’ quando il neo entrato Lagrasta dalla destra mette al centro un pallone invitante per Marchisio che da due passi gira prepotentemente in rete insaccando la sfera che fa esplodere il pubblico santostefanese. Questa volta è il Pancalieri a accusare irrimediabilmente il colpo, segnare due reti per passare il turno pare francamente impresa ardua, ed infatti prima Marchisio, quindi Rossi pungono la retroguardia torinese prima che, ad avere il sopravvento, siano i crampi che rallentano le operazioni in campo fino al triplice fischio finale dell’arbitro che regala ai locali la finalissima con il Borgomanero, congedando il Pancalieri Castagnole tra gli applausi.

 

SANTOSTEFANESE: Favarin, Marchisio A, Balestrieri, Chiarlo, Roveta, Zefi (10’ Rossi), Galuppo, Meda, Becolli (87’ Lagrasta), Dispenza (112’ Madeo), Gueye (89’ Marchisio F.). A disp. Ciriotti, Ghine, Petrov.
All. Robiglio

PANCALIERI CASTAGNOLE: Murano, Astore, Ferrati, Sivera, Dal Molin (86’ Brussino), Cambria, Cabiddu, Cedro, Barison, Aiello, Ferrero (70’ Forneris). A disp. Sperandio, Scarsi, Borgaro, Caricato, Sartorello.
All. Viale
Arbitro: Bortolussi di Nichelino
RETI: 80’ Dispenza rig. (S), 92’ Murano (P), 99’ Marchisio F. (S)

 

FM

 

Leggi anche: Promozione: Straordinaria rete del portiere del Pancalieri Murano con la Santostefanese (GUARDA IL VIDEO)

Leggi anche: Promozione: il rigore di Dispenza per l’1-0 della Santostefanese sul Pancalieri (GUARDA IL VIDEO)