Sequestrata discarica abusiva in sito Unesco nella zona di Agliano Terme | Ritrovate 100 tonnellate di rifiuti pericolosi: deferito un 68enne del luogo

0
261

I Carabinieri della Stazione Forestale di Canelli hanno scoperto in Regione Via Noce (Agliano Terme) una discarica abusiva con circa 100 tonnellate di rifiuti pericolosi (fusti di lubrificanti esausti, batterie, copertoni, estintori, sanitari, motori e parti di auto-motoveicoli, serramenti, ferro, alluminio, plastica, elementi di arredamento, radiatori, lamiere, attrezzatture agricole), stoccati a diretto contatto col suolo su un’area di circa 1000 mq, cintata da reti metalliche e chiusa da un cancello.

I militari hanno sottoposto l’area a sequestro preventivo e deferito alla Procura della Repubblica di Asti un 68enne di Agliano Terme proprietario del terreno.

 

Contestualmente, unitamente a personale veterinario dell’Asl di Asti, venivano verificate le condizioni di capre, conigli, suini, galline e anatre detenuti in apposita zona dell’area occupata dai rifiuti; sono stati eseguiti prelievi di sangue sugli ovini, apposti i marchi auricolari sui capi sprovvisti. Non veniva ravvisato maltrattamento di animali, ma saranno impartite dall’ASL apposite prescrizioni sanitarie.
L’area sequestrata si trova all’interno della core zone “area di eccellenza” del sito UNESCO “Paesaggi vitivinicoli del piemonte: langhe roero e monferrato” lungo la cosiddetta “passeggiata del barbera”.