Monforte d’Alba, arrestato 37enne per atti persecutori nei confronti della sua ex

0
897

I Carabinieri del Comando Stazione di Monforte d’Alba (CN) hanno posto agli arresti domiciliari, in esecuzione di provvedimento emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Asti, un trentasettenne italiano pregiudicato e disoccupato, residente nel Roero.

 

La vicenda era iniziata quando la compagna convivente aveva deciso di interrompere la relazione, stanca dei problemi di alcol e droga dell’uomo, trasferendosi in un Comune delle Langhe con la figlia. Da quel momento, però, la situazione era precipitata, degenerando in un assillante contatto telefonico colmo di minacce e insulti, ripetuti decine di volte al giorno, gradualmente estesi anche ai familiari della vittima. Quest’ultima era quindi lentamente scivolata in un costante stato di paura per sé e per la figlia, che l’aveva portata infine a rivolgersi ai Carabinieri.

 

Gli accertamenti svolti, dall’escussione dei testimoni all’acquisizione dei tabulati telefonici, hanno permesso di ricostruire i fatti, provando compiutamente le accuse e la responsabilità dell’uomo, che è stato quindi colpito dal provvedimento degli arresti domiciliari. Dovrà rispondere davanti all’Autorità Giudiziaria di Asti di atti persecutori aggravati.