Savigliano: inaugurata la Fiera della Meccanizzazione Agricola| La manifestazione che mette in vetrina i migliori prodotti del settore proseguirà nell’area di Borgo Marene fino a domenica 18 marzo

0
245

Fiera bagnata, Fiera fortunata. Lo hanno pensato in tanti durante l’inaugurazione della 37^ Fiera della Meccanizzazione Agricola di Savigliano, che si è aperta all’insegna della pioggia.

 

Il maltempo non ha però raffreddato l’entusiasmo degli organizzatori e delle aziende, le vere protagoniste di questa manifestazione, che si svolge come di consueto nell’area fieristica di Borgo Marene, dove negli oltre 49.000 metri quadri vengono ospitati 344 espositori. Sarà una vera e propria vetrina per i migliori prodotti del nostro territorio di un settore in forte crescita, che proseguirà fino a domenica 18 marzo.

 

In questa edizione non mancheranno convegni tematici che si svolgeranno nel padiglione coperto e un’interessante e inedita offerta culturale messa a punto dalla Fondazione Artea che prevede un ricco programma fino al 15 aprile.

 

L’inaugurazione della Fiera, andata in scena in un padiglione colmo di gente, è stata introdotta dal padrone di casa, il sindaco di Savigliano Giulio Ambroggio, che ha voluto rivolgere un ringraziamento ed un applauso “a chi ha lavorato duramente e con tante difficoltà per l’organizzazione di questa manifestazione, facendo un gran lavoro di squadra”.

 

Dopo l’intervento di Manuele Regis, direttore della Banca Crs che si conferma sponsor dell’evento, ha preso la parola il presidente dell’Ente Manifestazioni di Savigliano Andrea Coletti: “La comunità della Fiera è unita ed orgogliosa, la nostra forza in questi anni è stato il dialogo. Grazie agli espositori che, per via delle nuove norme, hanno dovuto sostenere un costo più alto: non è mai scontato che le cose si facciano”.

 

“Il sistema Cuneo non esiste in altre parti d’Italia, siamo un grande esempio di come si può crescere e lavorare in sintonia – ha aggiunto Luca Crosetto, presidente di Confartigianato Cuneo -. Questa Fiera è cresciuta, è il volto di aziende che hanno voglia di andare avanti e migliorare ancora attraverso l’innovazione ed il lavoro”. Poi una richiesta a Flavio Gastaldi e Mino Taricco, due neo parlamentari presenti all’inaugurazione: “Aiutate le piccole aziende, l’Italia deve ripartire da loro, che sono il futuro, ma hanno bisogno di semplicità e concretezza”.

 

Sono intervenuti anche il responsabile di zona di Coldiretti Danilo Todini, il presidente di Confagricoltura Cuneo Enrico Allasia, il presidente della sezione Meccanica di Confindustria Cuneo Marco Costamagna, il presidente della Camera di Commercio di Cuneo Ferruccio Dardanello (“Questa Fiera è un fiore all’occhiello, c’è tutta la nostra capacità di fare impresa e spero che diventi addirittura internazionale”) e l’assessore regionale all’Agricoltura Giorgio Ferrero (“La sfida che parte da qui e che riguarda tutti è l’internazionalizzazione”).

 

Prima del taglio del nastro, è stato assegnato il premio del concorso imprenditore dell’anno, andato all’azienda Dragone di Castagnole Lanze.

 

Gabriele Destefanis