A Torino con Ristorante Solidale 400 piatti sospesi digitali per le cene di Natale di chi ha piu’ bisogno | Insieme a Pony Zero, Caritas Ambrosiana e Caritas Torino  nella Giornata della Solidarietà Umana

0
465

In occasione della Giornata Internazionale della Solidarietà, Ristorante Solidale, l’iniziativa di Just Eat (www.justeait.it) – app leader per ordinare online pranzo e cena a domicilio in tutta Italia e nel mondo – celebra oggi il suo primo compleanno, consegnando a Milano e Torino oltre 400 piatti sospesi donati nel mese di dicembre dagli italiani attraverso l’app e raddoppiati e integrati dall’azienda.

Lanciato nel capoluogo lombardo un anno fa per sensibilizzare e contribuire sul tema dello spreco alimentare in Italia facendo leva sulle eccedenze alimentari della ristorazione e sulla volontà di supportare i bisognosi, Ristorante Solidale ha consegnato ad oggi più di 1.300 pasti caldi aiutando oltre 1.000 persone accanto a Caritas Ambrosiana di Milano e Diocesana di Torino. Il tutto con il supporto di Ponyzero, specializzata nella logistica dell’ultimo miglio e nella distribuzione urbana ecologica.

In una giornata dedicata alla solidarietà umana, Just Eat festeggia il primo anno di vita del progetto Ristorante Solidale, proseguendo nel percorso di crescita dell’iniziativa in termini di persone aiutate e soggetti sensibilizzati sull’importanza del valore del cibo e sul suo impatto sul fenomeno dilagante dello spreco alimentare. È proprio per coinvolgere un maggior numero di persone che a inizio dicembre anche gli utenti sono stati coinvolti in una versione digitale di piatti sospesi, acquistabili via app da 20 ristoranti tra Milano e Torino. L’iniziativa, che segue la tradizione napoletana del “caffè sospeso”, ha permesso di ordinare piatti in più da donare a chi ne ha più bisogno.

Una modalità per utilizzare il digitale a fini sociali, continuando nella diffusione di una cultura consapevole e sostenibile verso i ristoranti partner e i clienti.

Sono stati oltre 100 i piatti sospesi ordinati aggiunti al proprio ordine, per essere poi consegnati a domicilio questa sera alle comunità e alle case accoglienza selezionate da Caritas Ambrosiana e Caritas Diocesana Torino che supportano il progetto da un anno. Grazie al raddoppio totale dei piatti sospesi acquistati da parte Just Eat e all’integrazione con oltre 200 pizze, donate in collaborazione con Spontini a Milano e Rossopomodoro a Torino, oltre 400 persone riceveranno una cena di Natale, consegnata anche grazie alle biciclette e ai furgoncini elettrici di Ponyzero, partner dell’iniziativa.

I piatti saranno preparati da 20 ristoranti presenti nelle due città e saranno all’insegna della varietà: pollo, hamburger, panini, riso, pasta, piadine, lasagne e dolci per cercare di portare loro l’atmosfera del Natale e farli sentire amati. Beneficeranno di questi piatti gli ospiti delle comunità e delle case accoglienza seguite dalle Caritas nelle due città, tra cui a Milano Mizar, Pani e Peschi, La Locomotiva, Maria Teresa Gabrieli, La Grangia Comunità S. Anna e Smile, e diverse famiglie ospitate dalle case temporanee a Torino.

“Siamo molto contenti di aver visto un’adesione così spontanea e attiva da parte dei nostri consumatori perché questo conferma l’efficacia di azioni solidali in grado di contribuire concretamente a governare meglio fenomeni critici e a fare education in modo semplice e immediato. La partecipazione dei consumatori così come quella continuativa dei nostri Ristoranti Partner in Ristorante Solidale ci rende orgogliosi di questo progetto che compie oggi un anno e che ci ha dato importanti soddisfazioni, a partire dal supporto ai bisognosi che oggi, con l’aggiunta del digitale, ci consente di parlare ancora di più di una food community globale che vede nel cibo a domicilio una nuova abitudine della propria quotidianità. Nel 2018 la nostra missione è di continuare a far crescere l’impatto dell’iniziativa, arrivando in nuove città” dichiara Daniele Contini, Country Manager di Just Eat in Italia.

I piatti sospesi raccolti saranno preparati dai 20 Ristoranti Solidali aderenti: Kombu e Hamburgherie di Eataly, a Milano e Torino, Il bue e la Patata, ChickenBot, Vintage Bakery, C’era una volta una piada, I Mangiapolenta, Lapa Ristorante Brasiliano e Sorry Mama a Milano; Piadineria Cuslè, Boccadillo, M2p Pasta & Pizza, Crushi e Crushimi, Rizzelli, T-Bone Station, Flower Burger e Paninoteca Overfly a Torino.

Per ulteriori informazioni sul progetto visitare il mini-sito http://www.ristorantesolidale.it/

Per scoprire i ristoranti aderenti all’iniziata Piatto sospeso: Ristoranti aderenti a Piatto Sospeso a Milano; Ristoranti aderenti a Piatto Sospeso a Torino

 

A proposito di JUST EAT:

Just Eat (www.justeat.it) app leader per ordinare online pranzo e cena a domicilio in tutta Italia e nel mondo, è presente in Italia dal 2011 e oggi opera con più di 7000 ristoranti affiliati in oltre 600 comuni.

Just Eat è accessibile da pc e da mobile tramite l’applicazione dedicata o la versione mobile del sito per garantire a tutte le persone affamate un’ampia varietà di cucine tra cui scegliere.

JUST EAT plc, con sede a Londra, usa una tecnologia proprietaria per offrire un servizio per ordinare online velocemente e in modo efficiente in 13 mercati, a 19.6 milioni di utenti e oltre 78.700 ristoranti partner. Just Eat fa parte del FTSE 100 Index.