Ad Alba Inaugurato il nuovo polo industriale TCN Group

0
553

E’ stato ufficialmente inaugurato il nuovo Polo Industriale TCN Group.

Al momento iniziale di Open House in cui gli ospiti hanno potuto visitare l’azienda, camminando nei luoghi dove si produce, dove si respira il lavoro quotidiano di un gruppo di lavoro giovane, competente e fortemente motivato, è seguito il taglio del nastro alla presenza del Sindaco di Alba Maurizio Marello, del Vescovo Mons. Marco Brunetti e di Don Angelo Conterno, parroco di San Pietro di Cherasco, paese natio di Giuseppe Bernocco. Quest’ultimo, presidente di TCN Group, affiancato dai suoi soci: Sebastiano Astegiano, con cui nel 1990 ha fondato la TCN e che lo accompagna in questa avventura lavorativa da quasi trent’anni e i fratelli Piero e Mariano Costamagna.
Tra le numerose istituzioni presenti l’europarlamentare Alberto Cirio, Fabio Ravanelli, presidente Confindustria Piemonte, Mauro Gola, presidente Confindustria Cuneo, il deputato albese Mariano Rabino, il parlamentare Mino Taricco, Fabio Tripaldi, assessore alla cultura e turismo della città di Alba, Liliana Allena, presidente dell’Ente Fiera Interazionale del Tartufo bianco d’Alba, Luigi Garassino, assessore alla programmazione e bilancio della città di Alba, Massimo Scavino, assessore al commercio, ambiente, agricoltura e agroalimentare del comune di Alba.
Un’avventura iniziata circa un anno e mezzo fa, con l’obiettivo di restituire a un complesso industriale storico dell’albese, come quello della Miroglio, l’aspetto di uno stabilimento all’avanguardia, e trasferirvi alcune delle attività del gruppo TCN.

“Per noi si è avverato un sogno.” condivide Bernocco nel discorso di benvenuto agli ospiti. “Qui abbiamo avuto la possibilità di unire alcune delle nostre aziende. Con tutta l’energia, l’impegno e la dedizione di cui disponiamo oggi possiamo vedere il grande risultato ottenuto, punto di partenza per nuove sfide e nuovi traguardi”.
Tutti gli ospiti sono stati protagonisti durante la giornata di un unico, grande momento di festa, di bellezza condivisa per celebrare le sinergie, le amicizie e i legami instaurati in tanti anni di lavoro a stretto contatto con il territorio, le istituzioni e tutti coloro che hanno permesso al gruppo TCN di compiere un cammino di crescita, di guardare sempre con ottimismo e spirito d’impresa al futuro.

La festa è poi proseguita all’interno dell’azienda stessa. I luoghi di lavoro trasformati, allestiti per accogliere gli ospiti in un’atmosfera di vera e propria magia dove non sono mancati numeri di prestigio grazie gli artisti di Master of Magic che hanno vestito di luce la cena di gala, celebrando e raccontando “La Trasformazione”.
Durante la giornata è stato possibile visitare la mostra, allestita nei locali dell’azienda, di Stefano Barattini, fotografo impegnato nella documentazione delle realtà industriali abbandonate. Un viaggio nel tempo: il prima raccontato attraverso le immagini e il qui e ora, riportato a vivere, colto attraverso lo sguardo e il camminare tra i macchinari, nei nuovi luoghi di lavoro.

La festa continuerà nella giornata di domenica 24 settembre quando le porte si apriranno nuovamente per accogliere in un clima di gioia le famiglie dei dipendenti, collaboratori e amici tutti. Una giornata in azienda dedicata alla grande famiglia TCN Group: gli affezionati clienti, i fornitori che hanno accompagnato l’azienda in questa grande avventura, i famigliari e i bambini, a cui sarà dedicata un’area di giochi e spettacoli.
Thok sarà protagonista con percorsi in azienda per gli ospiti che vorranno ammirarne la linea o divertirsi, mettendo alla prova le potenzialità della nuova mountain bike a pedalata assistita. Agli amanti del dolce buono, Galup offrirà invece le sue prelibatezze.

Il “Family Day” rappresenta anche la giornata di chiusura di un’intera settimana di eventi in azienda: simposi e visite per i clienti, conferenze e l’Agency Meeting che ha accolto gli agenti provenienti da tutto il mondo, organizzati in una rete capillare a livello internazionale.

Una settimana che ha visto alternarsi momenti di formazione a momenti di festa, interazione e coesione, per consolidare una squadra che ha fatto la storia dell’azienda e che avrà un ruolo determinante nel suo futuro. “Terremo sempre i piedi ben saldi in questo territorio, che è il nostro territorio- conclude Bernocco -ma con le braccia proiettate verso il mondo.”