Nuovo Manuale sul recupero dell’architettura rurale e del patrimonio naturale e paesaggistico | Prosegue l’impegno del GAL su valorizzazione e tutela del paesaggio rurale tradizionale tipico di Langa e Roero

0
584

Il GAL Langhe Roero Leader, attraverso la pubblicazione in data 21.08.2017 di un AVVISO PUBBLICO ESPLORATIVO PER L’ACQUISIZIONE DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE , ha dato avvio alla procedura per la selezione di un gruppo di lavoro che si occupi dell’“Armonizzazione, unificazione e riorganizzazione in un unico elaborato delle Guide del GAL sul recupero dell’architettura rurale e del patrimonio naturale e paesaggistico, con contestuali integrazioni e approfondimenti, e attività di concertazione, animazione e sensibilizzazione – Operazione 7.6.3 del PSL 2014-2020 del GAL” (PSR Regione Piemonte).

«Il GAL dispone già di valide Guide realizzate nelle scorse programmazioni, le cui qualificate indicazioni sono state utilizzate anche dalla Regione Piemonte nel 2015 per la stesura delle “Linee guida per l’adeguamento dei piani regolatori e dei regolamenti edilizi alle indicazioni di tutela per il sito UNESCO” di Langhe-Roero e Monferrato» commenta l’On. Alberto Cirio, Presidente del GAL «Ora questo lavoro di armonizzazione e approfondimento è necessario per condensare tutto in un unico Manuale, inserendovi altresì nuovi importanti elementi definiti in accordo con la Regione, quali ad esempio la riqualificazione di nuclei storici e spazi pubblici, l’adeguamento sismico, l’incremento dell’accessibilità e della fruibilità per tutti, la mitigazione e il mascheramento di criticità paesaggistiche».

«Il nuovo Manuale alla cui realizzazione si perverrà attraverso il confronto e la concertazione con le Amministrazioni locali e gli altri stakeholders del settore – sarà in generale uno strumento operativo di riferimento per i professionisti e i Comuni al fine di supportare scelte di riqualificazione architettonica e paesaggistica indirizzate alla tutela del patrimonio tradizionale locale, e in particolare» sottolinea Cirio «il suo recepimento nella Regolamentazione Edilizia e Urbanistica Comunale consentirà agli Enti Pubblici e Privati senza scopo di lucro di partecipare ad un Bando di Finanziamento del GAL (previsto per fine 2018) e di beneficiare di un contributo pubblico per il recupero, in chiave di fruibilità turistica, di edifici manufatti e nuclei storici con caratteristiche architettoniche tipiche locali».

«Il paesaggio» prosegue Cirio «è un punto di forza per il turismo in Langa e Roero ed occorre salvaguardarlo e tutelarlo sia per chi vi abita sia affinché i turisti continuino a visitare ed apprezzare il nostro territorio».

«Sia ben chiaro a tutti» conclude il Presidente «che questo Manuale non rappresenterà un ennesimo ostacolo burocratico per le imprese agricole o del turismo che intendano continuare ad investire sul territorio; si tratta di pervenire in modo equilibrato e in assoluta concertazione con i Sindaci ad una tutela del paesaggio che tenga però sempre anche conto delle esigenze operative delle nostre aziende».

Spiega Giusi Casucci, Direttore del GAL: «Possono candidarsi, entro la scadenza del 05.09.2017 ore 23.59, operatori economici che esprimano un gruppo di lavoro in possesso di idonee capacità professionali (diploma di laurea in Architettura e Scienze Agrarie e iscrizione ai relativi Ordini Professionali) e di comprovata esperienza sia sui temi del recupero dei beni del patrimonio architettonico, paesaggistico e naturalistico tradizionale, sia sull’organizzazione e la conduzione diretta di processi partecipativi pubblico/privati in ambito di sviluppo locale. Dopo il 5 settembre» conclude Casucci «chi ha manifestato interesse in coerenza con quanto disposto dall’Avviso sarà invitato dal GAL alla procedura negoziata, cioè a presentare un’offerta tecnica ed economica».
L’importo complessivo a base di gara è di 32.500 euro IVA esclusa; la scadenza per l’invio della documentazione richiesta è fissata per il 05.09.2017 ore 23:59.

Le modalità di partecipazione alla procedura di selezione sono indicate nell’avviso pubblico scaricabile dal sito www.langheroeroleader.it .