44enne bovesano pluripregiudicato arrestato a Cavallermaggiore per tentato furto in abitazione | Questa mattina convalidato l’arresto e applicata la condanna a 6 mesi di reclusione

0
470

Ieri pomeriggio i Carabinieri del Comando Stazione di Cavallermaggiore arrestavano un italiano, A.F. 44enne di Boves (CN), per tentato furto in abitazione.

In sintesi, verso le ore 12.30 di venerdì 2 giugno, in via Fiume di Cavallermaggiore, una residente richiedeva l’intervento dei carabinieri poiché aveva notato uno sconosciuto che stava scavalcando la recinzione della sua abitazione.

La donna, che in quel momento si trovava da sola in casa con due figli minori, appariva molto provata ed in evidente stato di agitazione.

La richiesta veniva immediatamente girata dal numero unico di emergenza 112 alla locale Stazione Carabinieri i cui militari, in collaborazione con quelli della vicina Stazione CC di Racconigi, intervenivano presso l’abitazione della donna.

I militari giunti sul posto sorprendevano lo sconosciuto, poi individuato come un pluripregiudicato con problemi di droga, mentre si trovava ancora nel cortile dell’abitazione.

Immediatamente dopo gli operanti dichiaravano in arresto A.F. per il reato di tentato furto aggravato in abitazione.

L’uomo infatti per entrare nel cortile della villetta aveva tagliato una rete applicata sul cancelletto d’ingresso, con una piccola tronchesina trovava ancora in suo possesso.

Nella mattinata odierna, presso il Tribunale di Cuneo, si è svolta l’udienza di convalida dell’arresto nel corso della quale il giudice, oltre a convalidare l’arresto, procedeva al giudizio immediato condannando A.F. alla reclusione di mesi 6 ed applicando nei suoi confronti la misura cautelare del divieto di dimora in tutta la provincia di Cuneo (egli infatti, pur risultando residente nella nostra provincia, di fatto risulta senza fissa dimora).