Mondovì: “Parole al femminile”, al via la rassegna di incontri letterari | Tre appuntamenti previsti per il 5, 12 e 19 maggio ore 17:30, presso i locali della Biblioteca Civica

0
236

Nel mese di maggio si svolgerà una nuova rassegna di presentazioni librarie promossa dal Comune di Mondovì in collaborazione con il Centro culturale Mombasiglio.

Si tratta di una serie di appuntamenti che offrirà l’occasione di incontrare scrittrici affermate della letteratura del panorama nazionale.

Sono previsti tre incontri, realizzati con cadenza settimanale nella giornata del venerdì, a partire dalle ore 17,30 presso i locali della Biblioteca Civica (ingresso libero).
Il primo appuntamento, previsto venerdì 5 maggio, sarà con Barbara Fiorio, che presenterà “Qualcosa di vero” (Feltrinelli, 2015).

In maniera divertente e ironica l’autrice ci racconta una storia nella storia, o meglio una fiaba nella fiaba, in cui le protagoniste s’incontrano del tutto casualmente, si liberano a vicenda e approdano ad un finale che più felice non si può.

E come ogni buona fiaba che si rispetti anche qui troviamo rocambolesche avventure, travagli e momenti di paura, principi senza cavallo e calzamaglia ma con matite e fogli da disegno, antagonisti cattivi e dispettosi, ma anche violenti e insospettati. Con un finale che stupisce e raggela al tempo stesso, scopriamo che la differenza tra favola e realtà non è così lontana.

Il secondo incontro, che si terrà il 12 maggio, sarà con Rita Brescia, scrittrice e psicoterapeuta che presenterà il suo ultimo lavoro “Il poeta di spessi cammini: biografia romanzata di Felice Fischetti” (La Vita Felice, 2016).

Il libro è una biografia romanzata di Felice Fischetti (Guardia Lombardi 1931 – Torino 2005), internato per trent’anni nel manicomio di Collegno.

Contrabbandiere, minatore in Belgio e in Francia, legionario ma, soprattutto, poeta. Provò, e riuscì, a trasfigurare l’angoscia nella libertà dei versi.

Versi visionari, cadenzati e impreziositi dall’invenzione di neologismi. Un uomo solitario, amante dell’ombra, dalla sensibilità affine a quella di Dino Campana.

L’ultimo appuntamento sarà il 19 maggio con la scrittrice Emilia Marasco con “Volevamo essere Jo”. Grazie ad uno stile linguistico diretto ed avvolgente, l’autrice ci introduce nella vita di quattro giovani donne, attraverso i loro sogni e speranze, successi e fallimenti, amicizie e tradimenti, contrassegnati da un immodificabile amore per la letteratura e per un libro (“Piccole donne”) che ha segnato indubbiamente la loro vita.
Gli autori verranno introdotti da Enzo Errani e Valentina Carotta del Centro culturale Mombasiglio.