Cuneo: definizione agevolata delle entrate comunali non riscosse a seguito di provvedimenti di ingiunzione fiscale

0
527

Per i contribuenti del Comune di Cuneo sarà possibile definire in maniera agevolata le ingiunzioni di pagamento relative alle entrate comunali evitando di pagare le sanzioni (quella che è stata comunemente definita come “rottamazione delle cartelle”).

Il Consiglio comunale ha infatti approvato lo scorso 30 gennaio il regolamento per la “Definizione agevolata delle entrate comunali non riscosse a seguito di provvedimenti di ingiunzione fiscale” notificate entro il 31 dicembre 2016.

Grazie all’adozione di tale atto è stata recepita la possibilità, prevista dall’art. 6-ter del D.L. 193 del 22/10/2016 (convertito in legge con modificazione alla Legge 1° dicembre 2016, n. 255), di sgravare i cittadini delle sanzioni contenute nelle ingiunzioni di pagamento notificate entro il 31 dicembre 2016 relative a tributi ed altre entrate comunali.

Per quanto riguarda le sanzioni amministrative per violazioni al codice della strada, la definizione agevolata si applica limitatamente ai soli interessi, compresi quelli di cui all’art. 27, c. 6 della Legge 24 novembre 1981, n. 689.

Coloro che non hanno provveduto al pagamento di ingiunzioni fiscali, notificate negli anni dal 2000 al 2016, da GEC Spa (ora in carico a SORIT Spa), da Maggioli Tributi Spa e da Areariscossioni Srl, potranno quindi aderire alla definizione agevolata, evitando di pagare le sanzioni in esse contenute.
I contribuenti interessati dovranno presentare apposita istanza entro il 30 aprile 2017.
L’istanza di adesione alla definizione agevolata dovrà essere redatta su apposito modello reperibile online sul sito istituzionale del Comune e su quello dei Concessionari affidatari della Riscossione oppure presso l’ufficio URP del Comune di Cuneo (in via Santa Maria 1).

La stessa dovrà poi essere consegnata al Concessionario della Riscossione che ha in carico il provvedimento ingiuntivo tramite raccomandata o posta elettronica certificata.

Qualora l’istanza venga accolta i Concessionari comunicheranno ai debitori, entro il 30 giugno 2017, l’ammontare complessivo delle somme dovute ai fini della definizione agevolata e le modalità di pagamento.

Riferimenti per maggiori informazioni:
Sito web comunale: http://www.comune.cuneo.gov.it/news/dettaglio/periodo/2017/03/07/definizione-agevolata-delle-entrate-comunali-non-riscosse-a-seguito-di-provvedimenti-di-ingiunzione.html (dove sono disponibili l’istanza, le Istruzioni per la definizione agevolata, il Regolamento per la definizione agevolata delle entrate comunali non riscosse e la Deliberazione del Consiglio Comunale n. 7 del 30 gennaio 2017 di approvazione del Regolamento)
URP – via Santa Maria n.1 – tel. 800.701.822 (numero verde) – mail [email protected]

Riferimenti dei Concessionari della Riscossione
SORIT: numero verde: 800 199 288 – mail: [email protected] – sito web http://www.sorit.it/ – PEC [email protected]
Maggioli Tributi: numero verde 800 386 390 – mail: [email protected] – sito web http://www.maggioli.it/ge/comuni/scheda.php?id=43147 – PEC [email protected]
· Areariscossioni: telefono 0174 673000 – mail: [email protected] -– sito web http://www.areariscossioni.eu/ – PEC [email protected]