Pregiudicato di Cuneo ruba giaccone ad un paziente al pronto soccorso del San Lazzaro ad Alba | Subito arrestato dai carabinieri che stanno indagando su di lui per altri furti ai danni di altri pazienti

0
336

I Carabinieri della Stazione Alba hanno tratto in arresto un pregiudicato 46enne di Cuneo per furto aggravato di un giaccone asportato ad un’altra persona dall’interno della sala d’attesa del Pronto Soccorso dell’Ospedale Civile San Lazzaro di Alba.

I militari dell’Arma albese, presenti al Pronto Soccorso in servizio di vigilanza dinamica, hanno visto l’uomo, già noto per numerosi reati contro il patrimonio di cui si è reso protagonista in città recentemente, aggirarsi senza una meta precisa nella sala d’attesa e, alla loro vista, cercava di confondersi nascondendosi tra i pazienti.

Non appena una persona presente al pronto Soccorso per farsi medicare una ferita ha gridato al furto i carabinieri, rimasti comunque in ospedale per la presenza del soggetto sospetto, non hanno esitato a fermarlo poco dopo trovandogli il giaccone del malcapitato, appena rubato, nascosto sotto a quello che indossava lui, come se niente fosse.
Il capo di vestiario è stato quindi restituito al legittimo proprietario e per il fermato si sono aperte le porte del carcere di Asti con l’accusa di furto aggravato.

Nella circostanza, essendo l’arrestato oltretutto ubriaco è stato multato per ubriachezza molesta, prima di essere associato alla Casa Circondariale di Asti.
I carabinieri di Alba stanno comunque compiendo sul suo conto ulteriori accertamenti per verificare, anche mediante l’acquisizione delle immagini della videosorveglianza interna e circostante l’Ospedale, se il pregiudicato cuneese possa essere l’artefice di altri furti verificatisi nei giorni scorsi al San Lazzaro.