Eccellenza – Il Fossano vuole volare, mister Viassi: “Progetto giovane ma ambizioso”

0
195

Scendere agli inferi per risorgere l’anno successivo come l’araba fenice: è questa la storia del Fossano che dopo la retrocessione nel campionato di Promozione è riuscito immediatamente a riconquistare l’Eccellenza.

 

Artefice principe di questo grande risultato il tecnico Fabrizio Viassi che si è concesso in esclusiva ai microfoni di Ideawebtv.it

 

Mister, archiviata la gioia per il successo del campionato veniamo al presente: il Fossano a cosa punta nella prossima stagione?

 

“Per come sono fatto io l’asticella deve sempre essere posta in alto, i giocatori e l’ambiente devono percepire questo. Allo stesso tempo voglio precisare che se arrivasse un piazzamento al centro della classifica non andrebbe preso come un fallimento. Puntiamo a fare un processo di crescita dei giovani, non solo del settore giovanile. Abbiamo dei giocatori con molti anni di calcio ancora davanti che nella passata stagione hanno maturato esperienza oltre a quelli che la categoria l’avevano già fatta come Pernice, Tavella, Romani ed altri ancora”.

 

Sei arrivato circa 15 mesi fa a Fossano, cosa è cambiato in questo tempo?

 

“Direi tutto. All’epoca avevo trovato una soscietà che viveva in balia delle scelte precedenti con il Presidente Botta appena salito in sella. Furono fatti delgi errori di valutazione, forse per la troppa fretta, ma dagli errori si impara. Nel nostro caso si può dire che non tutte le retrocessioni sono dannose: a noi ha dato la possibilità di riordinare le idee e di dare un bel giro di vite con una programmazione oculata. Il lavoro che è stato fatto non poteva e non doveva essere legato, comunque, alla vittoria finale perchè non sarebbe stato un fallimento neanche arrivare secondi”.

 

Capitolo mercato: acquisti? Addii?

 

“Non saranno certamente più con noi Plado e Tounkara. I giovani che stanno facendo molto bene anche con le Nazionali sono al centro di trattative con delle squadre professionistiche come Juventus, Torino, Pro Vercelli e Genoa: ne parleremo a breve. Punteremo a giocatori giovani che abbiano voglia di crescere ed inoltre stiamo cercando un pezzo da novanta che sia una punta esterna o una seconda punta che ci aiuti a far crescere i nostri ragazzi”.

 

 

Redazione Sportiva Ideawebtv.it