Lega Pro: il Cuneo apre il 2016 con un pari, 0-0 contro la Cremonese

0
233

Il Cuneo apre l’anno nuovo con un pareggio tutto sommato giusto e comunque prezioso per la corsa salvezza in quello che, classifica alla mano, era un scontro diretto: con la Cremonese finisce 0-0 al termine di un match estremamente bloccato nel primo tempo, maggiormente emozionante nella ripresa.

I biancorossi di Iacolino chiudono il girone d’andata a quota 23 e, considerando i 5 ko di fila iniziali, è un più che buon bottino.

 

Solo panchina per capitan Gorzegno, reduce da una settimana con problemi fisici: al suo posto, a sinistra, Bonomo, con Rinaldi, Conrotto e Quitadamo a completare la linea davanti a Tunno. Per il resto solo conferme rispetto al solito schieramento: a metacampo Beltrame, Gatto, Cavalli e Corradi, in attacco Chinellato e Ruggiero. 3-5-2 invece per i grigiorossi, quest’oggi in campo con una casacca biancoblu: Pea si affida a Brighenti e Magnaghi davanti, schierando già i nuovi arrivati Suciu e Bianchi fra i cinque di centrocampo.

 

Il Cuneo parte forte, chiudendo gli ospiti nella propria metacampo, nei primissimi minuti pur non riuscendo a creare veri seri pericoli alla difesa avversaria: gli ospiti, comunque, prendono rapidamente le misure, mettendo il match su binari estremamente equilibrati. Di fatto, nel primo tempo non ci sono vere occasioni da gol, ma solo potenziali spunti negli ultimi 20 metri: al 26′ Bianchi serve dalla destra Suciu che, all’ingresso dell’area, calcia alto. Al 35′ invece duettano bene a sinistra Ruggiero e Corradi, con il numero 10 che si accentra e conclude, sbagliando completamente mira.

 

Il primo tempo è tutto qui, con entrambe le squadre molto quadrate e ben disposte in campo e pochi spazi per far male: la ripresa, aperta sugli stessi binari, regala qualcosa di più sin dall’avvio, quando Marconi svetta di testa su corner, impegnando Tunno; i padroni di casa rispondono al 50′ quando Ruggiero, partito dalla sinistra, se la porta sul destro da buona posizione mandando alto. A ridosso del 60′ Bonomo sfonda a sinistra e crossa basso trovando Chinellato, troppo lento nel girarsi e battere verso la porta, venendo contrato in corner. Le vere emozioni però arrivano nella parte centrale di secondo tempo: al 67′ Rosso raccoglie una respinta della difesa piemontese su corner e spara al volo, con la sfera alta di un soffio a Tunno immobile; passano 2′ e la chance per la Cremonese è clamorosa: traversone di Formicone e girata di testa di Brighenti che centra in pieno la traversa.

 

Da brivido a brivido: al 75′ Cavalli, su punizione dalla trequarti, appoggia per Ruggiero che ha spazio e scarica la botta dai 25 metri; miracolo di Ravaglia, ma sulla respinta si avventa Conrotto che insacca: rete annullata per fuorigioco, fra le proteste biancorosse. Nel finale è Ruggiero il più pericoloso: prima con un traversone che costringe Ravaglia ad alzare sopra la traversa, poi con un colpo di testa su cross di Bonomo, sul quale è ancora pronto l’estremo difensore ospite.

 

CUNEO-CREMONESE 0-0

 

CUNEO (4-4-2): Tunno, Quitadamo, Bonomo, Cavalli, Conrotto, Rinaldi, Beltrame (63′ Barale), Gatto, Chinellato (87′ Banegas), Corradi, Ruggiero. A disp. Cammarota, Gorzegno, Franchino, Scapinello, Campana, Ottobre, Corsini. All. Iacolino

 

CREMONESE (4-3-3): Ravaglia, Zullo, Marconi, Rosso (75′ Perpetuini), Russo, Bianco, Formiconi, Bianchi, Brighenti, Suciu, Magnaghi (66′ Maiorino). A disp. Galli, Gambaretti, Briganti, Crialese, Barbieri, Pacilli, Aiolfi.

 

ARBITRO: Matteo Marchetti di Ostia Lido (Spensieri di Genova e Magri di Imperia).
AMMONITI: Gatto e Chinellato (Cu), Formiconi e Marconi (Cr).

 

EP – Redazione Sportiva Ideawebtv.it