Domani e sabato al Museo diocesano di Cuneo doppio appuntamento con Modulazioni

0
1
Domani e sabato doppio appuntamento con “Modulazioni – Musica senza tempo”, il festival di musica antica prodotto da Maestro Società Cooperativa di Cuneo e organizzato da Noau officina culturale.
Venerdì 14 giugno, alle 21, presso il Museo Diocesano di Cuneo (contrada Mondovì, 15), si terrà il “Concert avant le Coucher” eseguito dall’Ensemble Didone Abbandonata (foto in alto). Alla corte di Versailles la musica, oltre al ruolo di intrattenimento, ricopriva la funzione di sostegno e consolidamento del potere assolutistico. In essa si riflette la grandezza e lo splendore della nuova età dell’oro politica e culturale inauguratasi con l’ascesa al trono del Re Sole. Dopo un’intensa giornata il re si ritirava per il Coucher verso la mezzanotte per ascoltare alcune delle proposte che l’Ensemble inserisce nel programma come le Suites en Trio di Jean Baptiste Lully, le suadenti melodie suonate alla tiorba da Robert de Visée e i magnifici Concert Royaux di Francois Couperin. L’ensemble nasce dall’unione di giovani musicisti torinesi mossi dal desiderio di esplorare il repertorio musicale del ‘600 e ‘700. La formazione prevede un organico a geometria variabile e presenta un repertorio tra musica rinascimentale e preclassica. Ingresso libero.
Sabato 15 giugno, alle ore 21, presso il Museo Diocesano di Cuneo (contrada Mondovì, 15) i Cantica Symphonia (foto in basso) presentano “In Nativitate Domini”, un’antologia di composizioni per le festività natalizie, composto da una serie di salmi della liturgia del Vespro del giorno di Natale, alternati da mottetti, sempre di tema natalizio, che, come era uso all’epoca dello splendore della musica veneziana tra la fine del ‘500 e la prima metà del ‘600, sostituiscono le antifone gregoriane prima e dopo i salmi. La presenza di grandi musicisti e la fiorente attività della stampa musicale fanno infatti di Venezia il crocevia della musica di tutta l’Europa. Dal 2005 Cantica Symphonia incide in esclusiva per la prestigiosa etichetta Glossa di Madrid, con la quale ha pubblicato una serie di cinque CD, tutti premiati con il Diapason d’or. Lo stesso caloroso consenso di pubblico e critica è stato ottenuto nei numerosi concerti in Italia, Francia, Belgio, Olanda, Svizzera, Estonia, Slovenia e Marocco. Ingresso libero.
Il festival Modulazioni si svolge con il sostegno di Comune di Cuneo, Direzione Generale Spettacolo del Ministero della Cultura e Fondazione CRC e in collaborazione con Conservatorio G.F. Ghedini Cuneo, Fondazione Opere Diocesane Cuneesi, Museo Diocesano Cuneo San Sebastiano, Rondò dei Talenti, Mets (Musica Elettronica & Tecnici del Suono) Cuneo. Informazioni e programma completo degli appuntamenti sul sito Internet www.modulazioni.net