Nuove alleanze internazionali per il Roero

I Cavalieri del gran maestro Carlo Rista hanno accolto una delegazione del Liechtenstein

0
261

Da sempre il Roe­ro si contraddistingue per il suo dinamismo e per la sua propensione a proporre iniziative e progetti che mettono al centro le persone e i luoghi della sinistra Tanaro.
A rendere questa zona così distintiva contribuiscono in maniera particolarmente significativa le tante associazioni che operano sul territorio con grande tenacia e determinazione. Tra queste c’è sicuramente l’Ordine dei Ca­valieri del Roero. Le sue feste stagionali, in particolare, acquisiscono e, di conseguenza, trasmettono un valore ag­giunto quando, in alternativa a un locale pubblico, possono godere della calda ospitalità di un socio che dispone di spazi adeguati. È ciò che ancora una volta si è verificato sabato scorso, in frazione Sant’Anna di Monteu Roero, presso la prestigiosa azienda agricola Negro Angelo, messa a disposizione dal cavaliere Giovanni Negro. Non si è smentita an­cora una volta la ben nota e già collaudata ospitalità di tutta quella operosa famiglia di imprenditori che portano avanti con tenacia la tradizione di un’eccellenza vinicola sbocciata nel 1670. È con legittimo orgoglio che il titolare Giovanni Negro si è fatto guida della visita alle cantine. Ospiti d’onore di questa festa i dottori Rosa Molling e Mar­cus Büchel, una coppia di psicologi in pensione, residenti nel Liechtenstein, ma frequentatori assidui del Sud Tirolo, specie di Termèno sulla Strada del Vino (Tramin an der Wein­straße, in tedesco), dove il cavaliere Giaco­mino Fasano li ha conosciuti intessendo con loro un vivo rapporto di amicizia.
Accom­pagnati in una full immersion in tutto il territorio roerino, gli ospiti sono rimasti im­pres­sionati dalle qualità della sinistra Tanaro; da appassionati amanti della natura quali sono, sono rimasti colpiti dalla pittoresca biodiversità del paesaggio, oltre che dall’eccellenza dei vini e dalla cordialità della gente del posto. Spontanea cordialità che ha subito sintonizzato i visitatori con l’atmosfera fraterna tipica delle feste dell’Ordine. E grazie alla loro ammirazione per il Roero hanno meritato, da parte del gran maestro Carlo Rista, la nomina ad “Am­ba­sciatori dell’Ordine dei Cavalieri del Roero nel Liechtenstein”. La sinistra Tanaro continua a raccogliere consensi.