16 fattorie didattiche della Granda aderiscono al progetto “ImpolliniAmo”

0
264

In Italia sono scomparse dalla tavola 3 varietà di frutta su 4 nell’ultimo secolo, ma la perdita di biodiversità riguarda l’intero sistema agricolo e di allevamento con il rischio di estinzione che si estende dalle piante coltivate agli animali allevati. Lo afferma Coldiretti Cuneo che, evidenziando come il pericolo riguardi anche la Granda, ha lanciato il nuovo progetto “ImpolliniAMO”.

Per l’ambiente e per la tutela della biodiversità – ricorda Coldiretti Cuneo – sono fondamentali gli insetti impollinatori come api e bombi; per favorire la proliferazione di questi insetti “amici” e delle specie vegetali circostanti è importante la presenza di fioriture continue che forniscano un buon apporto di nettare e polline. Per questo, nell’ambito del progetto Educazione alla Campagna Amica, Coldiretti Cuneo in collaborazione con le fattorie didattiche cuneesi ha dato vita al progetto “ImpolliniAMO” che ha come slogan “Per amore della natura, a tutela della biodiversità e dell’ambiente in cui tutti noi viviamo” e che, per la prima annualità, vede il coinvolgimento attivo di 16 fattorie didattiche della Granda.

Ciascuna fattoria aderente – spiega Coldiretti Cuneo – ha ricevuto una miscela di semi di piante mellifere appositamente selezionati per creare una piccola oasi fiorita e un kit per allestire delle casette per gli insetti insieme ad un pannello esplicativo con indicazioni utili per contribuire al rispetto dell’ambiente. L’intento è anche offrire a bambini, ragazzi e visitatori delle fattorie didattiche l’opportunità di meglio comprendere l’importanza di preservare l’ecosistema naturale. Nei prossimi mesi le fattorie didattiche parteciperanno ad attività formative finalizzate ad azioni di valorizzazione della biodiversità.

“Con le prime fioriture delle nuove ‘oasi’ – evidenzia Enrico Nada, Presidente di Coldiretti Cuneo – siamo orgogliosi di inaugurare un progetto che con piccoli gesti aiuta a sensibilizzare i più giovani su una tematica attuale di grande importanza quale la salvaguardia del patrimonio ambientale, alimentare e culturale inestimabile del Made in Cuneo. Tutelare la biodiversità, infatti, non ha solo un valore naturalistico ma significa anche investire sulla distintività delle produzioni agricole, condizione essenziale per affrontare il mercato globalizzato e standardizzato salvaguardando e costruendo sistemi economici locali attorno al valore del cibo”.

“Il nostro è un territorio di grandi eccellenze agroalimentari, espressione della varietà e ricchezza delle campagne cuneesi, frutto del grande impegno di agricoltori e allevatori che rivestono un ruolo cruciale di presidio ambientale e di tutela della biodiversità, un’opera di valorizzazione che tutti i cittadini possono sostenere acquistando direttamente nei mercati contadini e nei punti vendita delle aziende Campagna Amica” aggiunge il Direttore di Coldiretti Cuneo Fabiano Porcu.

Ecco le 16 fattorie didattiche cuneesi che hanno aderito al progetto ImpolliniAMO di Coldiretti Cuneo, in cui è possibile visitare una delle oasi fiorite:

  • Cascina Nuova di Barge
  • Bargiolina di Barge
  • Il bosco delle galline volanti di Barolo
  • Casavecchia di Bossolasco
  • Marchisio Pietro di Boves
  • L’orto di Laura di Bra
  • I tesori della terra di Cervasca
  • Proglio Mario di Diano d’Alba
  • Fior di campo di Dronero
  • Gli orti di nonna Domenica di Fossano
  • Tortalla di Fossano
  • Lou Bià di Marmora
  • Cascina Gabutti di Monforte d’Alba
  • L’Ape Golosina di Cascina Monfrin di Narzole
  • Le Arcate di Sinio
  • La Botalla di Scagnello