Boves, giugno intenso per la Polizia Locale: sequestri di auto senza assicurazione, controllo del territorio e grandi eventi

0
528

Giugno non è stato un mese tranquillo per la Polizia locale di Boves. Gli agenti hanno infatti dovuto, oltre a tutte le attività ordinarie di controllo del territorio, far fronte dapprima alle difficoltà dovute alla due giorni del Giro d’Italia under 23 e poi a numerosi altri eventi tra cui il motoraduno “Colli senza frontiere” e la Festa d’la Madona di Fontanelle. Una sorta di battesimo del fuoco per il nuovo comandante Cesare Cavallo che da metà maggio ha preso le redini del corpo.

“In effetti – racconta il dottor Cavallo – sono giunto a Boves in un periodo piuttosto intenso ma devo dire che, grazie all’aiuto dei colleghi e più in generale di tutto lo staff del Comune, mi sono velocemente ambientato e tutti insieme siamo riusciti ad affrontare al meglio gli impegni che ci siamo trovati davanti”.

Liberi dalle manifestazioni, gli agenti si sono poi concentrati sui controlli stradali ed in particolare su quelli verso i mezzi sprovvisti di assicurazione. Un’attività che ha portato, nel solo mese di giugno, al sequestro di ben 5 veicoli (nella maggior parte dei casi i trasgressori hanno poi regolarizzato la loro posizione).

“Ritengo molto importante – aggiunge il Comandante – che i nostri controlli siano finalizzati alla tutela della sicurezza delle persone. In quest’ottica riuscire a togliere dalle nostre strade mezzi che potenzialmente possono creare danni senza essere poi in grado di risarcirli rappresenta uno dei nostri obiettivi”.

Obiettivi a cui l’Amministrazione comunale nelle prossime settimane cercherà di contribuire mettendo in funzione un nuovo punto di controllo elettronico dei veicoli e più in generale investendo sulla video sorveglianza.