A Mondovì ritornano la magia, lo spettacolo e l’irriverenza delle bocce quadre (FOTO E VIDEO)

0
374

Si è svolta nel pomeriggio di oggi, sabato 2 luglio, nella Sala Consiliare del Comune di Mondovì, la conferenza stampa di presentazione del decimo campionato di bocce quadre che si disputerà a Piazza Maggiore, sempre a Mondovì, sabato 6 e domenica 7 agosto 2022.

Alla presenza del direttivo dell’associazione Bocce Quadre Mondovì (il presidente Gianpiero Gregorio, il vicepresidente Bruno Barberis, il dirigente cancelliere Fabrizio Lanza), del sindaco Luca Robaldo, dell’assessore alla cultura Francesca Botto e della Fondazione CRC nella persona di Carlo Bonino è stato presentato il programma della manifestazione che in questa edizione occuperà due giorni interi. Al sindaco Robaldo e a Carlo Bonino sono state consegnate anche le tessere onorarie dell’associazione.

La scelta di “traslocare” dalla data classica di Ferragosto è stata spiegata dal presidente Gregorio con la volontà di dare un weekend in più di eventi a Piazza Maggiore e con il desiderio di ritagliarsi un fine settimana tutto destinato all’irriverenza e alla simpatia delle bocce quadre, la cui filosofia è stata ben spiegata dallo stesso Gregorio.

Non di sole bocce quadre, dunque, vivrà la manifestazione: ci saranno il secondo concorso fotografico bocce quadre “Inquadra il provetto”, il concorso “Miss bocce quadre 2022” e il concorso enigmistico dedicato. Inoltre sabato sera sarà inaugurato il talk show “Parallelebipedi a confronto”.

Nell’occasione della conferenza stampa è stato anche presentato il “Manuale del provetto giocatore BQ”, un simpatico e interessante opuscolo che presenta tra il serio e il faceto tutto il mondo delle bocce quadre. Include anche la spiegazione del “biqumetro”, la nuova unità di misura che si utilizzerà nel mondo BQ.

In questa edizione il boccino (sempre quadro, si intende) sarà tricolore bianco, rosso e verde, mentre le bocce riprenderanno il giallo dei girasoli (con riferimento ai girasoli di Farigliano “gemellati con l’associazione) e il blu del cielo, con un richiamo anche alla bandiera ucraina, citata nella conferenza stampa.

La speranza è di avere anche la delegazione di Cagnes sur Mer, la cittadina francese che ha inventato la disciplina, sia a livello di giocatori che a livello politico. L’invito è infatti stato esteso anche all’amministrazione di Cagnes da quella di Mondovì.

L’appuntamento è dunque per il 6-7 agosto per una due giorni di divertimento e di irriverenza con le bocce quadre.

LA FOTOGALLERY