Circolo Dama Fossano protagonista al Campionato Regionale 2022 di Dama Italiana

0
143
dama fossano
Podio I Gruppo Assoluti

Grande soddisfazione per il Circolo Dama Fossano che domenica è stato assoluto protagonista del Campionato Regionale 2022 di Dama Italiana che si è disputato ad Invorio, in provincia di Novara, ben organizzato dal CD Novarese, coordinato dal presidente Claudio Pasciutti, in collaborazione con la FederDama Piemonte, guidata dal delegato regionale Davide Pagliano di Fossano.

Infatti, il club fossanese, che riunisce tutti i damisti agonisti della Granda ed altri del Torinese e dell’Astigiano, pur partecipando con una compagine ridotta a soli 4 giocatori rispetto alle edizioni passate, specie quelle pre-pandemia, è riuscito a portare a casa la vittoria nel I Gruppo di Merito ed il 2° posto nel II Gruppo di Merito.

Da considerare, infatti, che questo torneo è stata la prima gara ufficiale di Dama dell’anno in Piemonte e una delle pochissime (soltanto 4) organizzata negli ultimi due anni, dopo lo scoppio della pandemia, a causa delle tante restrizioni imposte anche agli eventi sportivi da inizio marzo 2020 sino a poche settimane fa con la fine dello stato di emergenza.

In particolare, questa gara ha segnato il ritorno delle competizioni agonistiche ufficiali a livello regionale dopo circa 9 mesi di stop.

Questo ha fatto sì che la partecipazione dei giocatori sia stata ancora limitata, specie da parte dei più anziani, ma anche dei giovanissimi, che si muovono ancora con una certa comprensibile prudenza.

I partecipanti provenivano dalla Granda, dal Torinese, da Asti, da Casale, dal Verbano-Cusio-Ossola, dal Novarese ed anche dalla vicina provincia di Varese, dove non esistono circoli Dama e molti degli appassionati sono affiliati al CD Novarese, a cui è tesserata gran parte dei partecipanti a questo Regionale 2022.

I giocatori, diretti dall’arbitro Claudio Tabor di Torino, sono stati suddivisi in due Gruppi di Merito.

I Gruppo di Merito

Nel I Gruppo di Merito, quello degli Assoluti, si sono confrontati i giocatori di categoria Grandi Maestri, Maestri e Candidati Maestri, quelli con il punteggio Elo più elevato.

La gara ha confermato i pronostici della vigilia con il successo del favorito, il Grande Maestro Loris Milanese di Chieri, da anni il miglior giocatori della nostra regione, tesserato per il Circolo Dama Fossano di cui è di gran lunga il damista più prestigioso.

Loris Milanese ha trionfato con 9 punti sui 10 a disposizione, conquistando 4 vittorie e 1 pari nelle 5 partite disputate e guidando la classifica sin dal primo turno.

A contendergli il titolo sino all’ultima partita il Maestro Claudio Pasciutti di Arona (CD Novarese) che è riuscito a pareggiare lo scontro diretto, ma avendo fatto un altro pareggio nei turni precedenti ha dovuto accontentarsi del 2° posto, con 3 vittorie, 2 pari e nessuna sconfitta.

Al 3° Posto è salito sul podio con 6 punti il Candidato Maestro Francesco Militello di Casale Monferrato (CD Novarese), che in passato ha anche disputato alcuni Campionati Italiani a Squadre “in prestito” con il CD Fossano.

Per Loris Milanese si tratta dell’ennesimo titolo di Campione Regionale Assoluto di Dama Italiana a cui si affianca un numero ancora maggiore di affermazioni come Campione Regionale Assoluto di Dama Internazionale, la specialità giocata sulla damiera da 100 caselle, in cui Milanese è tra i migliori in Italia, tanto da essere capitano della Nazionale Azzurra di Dama.

Da sottolineare che tra gli Assoluti il Grande Maestro di Chieri era l’unico portacolori del CD Fossano, ma è riuscito ad imporsi con merito su tutti i rivali del CD Novarese, dimostrando ancora una volta la sua superiorità tecnica a livello regionale, anche nella Dama Italiana, che pratica molto meno. Infatti, dal 2018 ad oggi ha disputato solo altri 3 tornei di Dama Italiana, due Campionati Regionali ed il Torneo di Fossano 2018.

II Gruppo di Merito

Maggior equilibrio e risultato incerto sino all’ultimo, invece, nel II Gruppo di Merito, quello che ha visto sfidarsi i damisti di categoria Nazionali, Regionali e Provinciali arrivati dalla Granda, da Asti, dal Novarese, dal Verbano e dal vicino Varesotto.

Anche in questo girone che assegnava il titolo di campione del II Livello, il CD Fossano è stato ottimo protagonista grazie ad uno dei suoi damisti più esperti Pino Cramarossa di Bra, giocatore di categoria Regionale, che è stato in lizza sino all’ultimo per il successo.

Infatti, Cramarossa è partito davvero alla grande facendo bottino pieno nelle 3 partite disputate in mattinata, grazie ai successi contro due avversari di categoria superiore come il Nazionale Roberto Prantoni ed il Nazionale Giampietro Piana (entrambi del CD Novarese) e alla vittoria nel “derby” sul compagno di club Federico Pace, anche lui di Bra e tesserato per il CD Fossano.

Chiusa la prima parte del Campionato Regionale in testa alla classifica, Pino Cramarossa nel pomeriggio era costretto al pareggio dal forte provinciale Giorgio Spinoglio (CD Novarese), abile giocatore tornato all’agonismo dopo qualche anno di stop, che strappava al braidese un pari anche con un pezzo in meno (2 dame e 1 pedina per Cramarossa contro 2 Dame per l’avversario), obbligando il damista di Bra a sacrificare la pedina per evitare il blocco dei suoi pezzi e la sconfitta.

Decisiva per il titolo di Campione Regionale di II livello era allora la quinta e ultima partita di Cramarossa contro l’espertissimo Nazionale Mario Cibin di Gallarate, ma tesserato per il CD Novarese: al braidese, in vantaggio di 1 punto in classifica sarebbe bastato il pareggio, ma purtroppo commetteva un piccolo errore che lo metteva in condizioni di svantaggio e non riusciva a recuperare contro un Cibin abile a sfruttare la maggiore esperienza e la categoria superiore.

Così Mario Cibin vinceva la gara, ma Pino Cramarossa si consolava con un ottimo 2°posto, raggiunto con 7 punti sui 10 disponibili, conquistando per il CD Fossano l’altro podio della giornata.

Al 3° posto saliva sul podio Roberto Prantoni, Nazionale di Omegna, sempre del CD Novarese, sempre con 7 punti, ma peggior quoziente rispetto a Cramarossa.

Comunque bel torneo, con 3 vittorie, 1 pari 1 sola sconfitta, e grande soddisfazione per Pino Cramarossa, che torna così a salire sul podio nel Campionato Regionale di Dama Italiana dopo il successo conquistato nel 2014 e poi il 2° posto del 2010 sempre nel II o nel III Gruppo di Merito.

Inoltre, il braidese è stato anche il migliore dei Regionali in gara e l’unico a salire sul podio.

Con questo risultato il damista braidese si conferma uno dei migliori giocatori del Piemonte e della Granda nella sua categoria e continua ad essere tra i giocatori della Provincia di Cuneo con i migliori risultati in carriera nel Campionato Regionale, una delle più importanti gare di Dama Italiana che si svolge in Piemonte.

Tra gli altri portacolori del CD Fossano in lizza domenica scorsa nel Campionato Regionale di Invorio da segnalare le prove di Federico Pace di Bra e di Angelo Piantadosi di Asti, entrambi di categoria Regionale.

Pace tornava alle gare agonistiche dopo una pausa di quasi 3 anni ed ha offerto una discreta prestazione, ma condizionata dalla lunga assenza dalle gare ufficiali, e chiudeva la sua prova al 6° posto con 3 punti, frutto di un pari e di una vittoria contro il compagno di circolo Angelo Piantadosi, e di 3 sconfitte, una contro Cramarossa e due contro damisti di categoria superiore.

Invece. Angelo Piandadosi concludeva la gara all’8° posto con 2 punti a pari-merito con il 7° classificato, ma peggior quoziente.

A Loris Milanese e Pino Cramarossa, infine, vanno i complimenti da parte di Davide Pagliano, presidente del CD Fossano, che, a nome di tutto il club li ringrazia per aver ben difeso e rappresentato i colori del Circolo Dama fossanese, l’unico ufficiale attivo nelle Granda, conquistando per la squadra nuove posizioni sul podio del Campionato Regionale e  proseguendo così una buona tradizione recente (il Circolo è attivo solo dal 2008) e contribuendo ad inserire il club nel novero dei migliori Circoli Dama del Piemonte, insieme a quelli delle province del centro-nord della regione, attivi da molti decenni.

Ricordo di Marino Viero

Tutta la manifestazione è stata dedicata al compianto Marino Viero, damista del CD Novarese che viveva proprio ad Invorio, e che per tanti anni aveva organizzato il Campionato

Regionale Piemontese di Dama Italiana: per questo, dopo 5 anni (ultima volta era stata nel 2017) la famiglia Viero, il Comune di Invorio e il Circo Dama Novarese (che ha sede nella vicina Arona) hanno ripreso l’organizzazione dell’evento in suo ricordo.

Infatti, uno dei momenti principali della giornata è stata, durante la pausa di metà gara, l’inaugurazione di una speciale postazione con una damiera e i posti per giocare, fatta costruire dal Comune di Invorio presso il parco pubblico della borgata di Invorio Superiore, dove Marino Viero viveva.

Alla cerimonia inaugurate sono intervenuti il sindaco di Invorio Flavio Pelizzoni, accompagnato dalla vedova di Marino Viero, dalla figlia e da altri familiari.

Insieme a loro a ricordare l’amico ed appassionato damista i giocatori e dirigenti del CD Novarese e tutti i damisti in gara, molti dei quali lo conoscevano personalmente.

La famiglia Viero ed i rappresentanti del Comune di Invorio sono poi di nuovo intervenuti a fine giornata alle premiazioni dei migliori classificati dei due Gruppi di Merito, a cui sono state omaggiate delle targhe ricordo, intitolate a Marino Viero ed offerte dal Comune di Invorio.

Gli organizzatori del CD Novarese e la FederDama Piemonte porgono i loro più sinceri ringraziamenti alla famiglia Viero ed al Comune di Invorio per aver donato le targhe-premio, per l’intitolazione della speciale damiera allestita nei giardini pubblici del paese e per la disponibilità della sala comunale come sede del Campionato Regionale 2022.