Volley mercato e dintorni: cosa ci aspetta per le formazioni maschili della Granda dalla A alla C?

0
665
Ph credit: Simona Bernardini

Con l’avvicinarsi dell’estate, le formazioni di tutti i campionati e di tutti gli sport iniziano a svelare le proprie carte per la stagione successiva. Non fa eccezione il volley maschile, che in questi giorni vede le formazioni della “Granda” mettere sul tavolo alcuni assi per la stagione 2022/23.

In Serie A2 la BAM Acqua S.Bernardo Cuneo della nuova stagione potrebbe essere molto diversa dalla vecchia: via il duo di allenatori Roberto Serniotti-Marco Casale e via alcuni pezzi pregiati degli ultimi anni come Wagner Pereira da Silva, Alessandro Preti e Alessio Tallone.

Al posto di coach Serniotti arriverà, o meglio ritornerà, Max Giaccardi. Originario di Fossano, Giaccardi era già stato vice allenatore dei cuneesi nelle due stagioni di Roberto Piazza (2012-13 e 2013-14) ed arriva dagli svizzeri del Lausanne. Anche il suo vice allenatore è già sicuro, anche se manca ancora l’ufficialità.

Già si sa delle conferme “ufficiose” dei centrali Codarin e Sighinolfi, del palleggiatore Pedron e del libero Bisotto. Urgono quindi schiacciatori e un opposto, in attesa anche di qualche novità sulle intenzioni del capitano Iacopo Botto.

Passando alla Serie A3, certamente il Monge-Gerbaudo Savigliano si prende la palma simbolica di squadra più attiva del periodo. I saviglianesi, infatti, hanno scambiato i diritti sportivi con il Volley Parella Torino, che nello spareggio dello scorso maggio avevano sconfitto proprio Savigliano, condannandolo alla Serie B. È poi stata la volta dell’addio di Roberto Bonifetto dopo 12 anni ininterrotti di panchina: al suo posto è arrivato, sempre da Torino, Lorenzo Simeon, che avrà come primo assistente ancora Matteo Brignone.

Anche sul campo sono stati annunciati diversi addii e qualche nome nuovo come gli schiacciatori Marco Spagnol e Andrea Nasari, più le conferme di Francesco Dutto e Andrea Galaverna. L’impressione è che la società saviglianese voglia faticare meno per ottenere la salvezza e magari provare a raggiungere i playoff.

In Serie A3 doveva esserci anche il VBC Mondovì, che però ha ceduto il titolo sportivo a Parma e ripartirà dalla Serie C. Sull’operazione, però, pende l’esposto presentato in Lega dalla Gabbiano Mantova, su presunte irregolarità nella cessione.

Nell’esposto si legge come “la cessionaria (Parma, ndr) abbia direttamente pagato tesserati della cedente (Mondovì, ndr) con causale ‘compensi sportivi 21-22’”. Secondo il club lombardo, ciò avrebbe permesso a Mondovì (le cui difficoltà economiche erano ormai di dominio pubblico) di concludere regolarmente la stagione e cedere poi il proprio titolo sportivo a Parma. La risposta della Lega è prevista per il 5 luglio.

Dopo un anno di vuoto anche la Serie B avrà una rappresentante cuneese, la Mercatò Alba. Dopo aver conquistato la promozione al termine dei playoff con Cuneo, la società albese non ha perso tempo confermando coach Pezzoli in panchina e annunciando l’acquisto di un pezzo da 90 come Luca Borgogno. Contestualmente sono stati confermati Kristian Turkaj e Filippo Corino, due dei pezzi pregiati della scorsa stagione. Che ad Alba si voglia sognare un doppio salto in due anni?

Scendendo in Serie C, sono quattro le formazioni cuneesi che dovrebbero prendere parte al campionato. La BAM Mercatò Cuneo dovrebbe presentare nuovamente ai nastri di partenza la sua Under 19, senza però la guida di Giorgio Salomone, che ha deciso di prendersi una pausa dalla palestra dopo quasi 50 anni.

Più intricata la situazione del Villanova/VBC Mondovì, che aspetta novità dalla già citata “autoretrocessione” della squadra principale in Serie C: si uniranno le forze e si presenterà una sola squadra o ci saranno due formazioni monregalesi ai nastri di partenza? Il Volley Savigliano avrà a sua volta in Serie C la sua Under, non più guidata da Luciano Cavallero (doppio incarico per Simeon?). A chiudere c’è la GoOldRacconigi, che potrebbe tenere fede al suo nome e ripresentare una formazione esperta.