Solitudine pop

Shakira si separa da Piqué e il tradimento del calciatore nutre i gossip: dettagli inutili che non proteggono due bambini e non rispettano la sofferenza intima di una persona

0
195

Ci sono storie d’amore che diventano specchi dei sogni popolari, vissute come proiezioni di felicità lontanissime. Deformazioni, perché né il successo né il lusso possono misurare la felicità, però l’oro falso dei social abbaglia e nessuno crede più alle verità dei vecchi: basta poco per essere gioiosi e nulla conta quanto la serenità, la bellezza può essere gabbia e la vulnerabilità non conosce ceto. Shakira e Gerard Piqué erano ammirati e invidiati, lei regina del pop, lui fuoriclasse del Barcellona, due bambini e una vita che sembrava una fiaba, l’affetto senza confini dei fan e la bolla elegante, protettiva della privacy. Poi, lo tsunami del gossip che spazza via con violenza l’incanto, lasciando indietro macerie d’amore e riflessioni spiazzanti, ché forse davvero le favole non esistono o il dispiacere, almeno, può incrinarle tutte. La rottura affonda radici nel tradimento di lui, fiutato da lei e poi smascherato dagli 007 assoldati per ottenere le prove: non è la prima né l’ultima coppia che scoppia causa infedeltà, è che loro sembravano così innamorati, così perfetti, così carini.

L’inganno dei social, e pure della società, contempla quinte inesplorate dietro un’apparenza impeccabile, non è certo esclusiva vip e produce sorrisi finti dalla doppia valenza, ipocriti per il selfie a beneficio del mondo ma dolci per mascherare un disagio dinanzi ai figli. Shakira, il secondo, lo ha indossato per Milan e Sasha che hanno appena 9 e 6 anni e che ora andranno a vivere con lei a Miami: s’era trasferita in Spagna per stare accanto al suo uomo, conosciuto in Sudafrica nel 2010 durante il Mondiale, l’artista globale partita da Barranquilla in Colombia ha inseguito il sogno di ogni bambina ma il Principe della favola era solo immaginario. Potremmo parlare di lei, della sua fragilità umanissima – perfetto nella sua semplicità il fratello: «Come sta? Sta attraversando una separazione» -, della sfortuna in amore e del dolore che si ripete dopo la rottura del fidanzamento con Antonio la Rua e la sua richiesta d’una parte del patrimonio che contribuì a costruire, della beffa artistica d’una canzone, “Me enamoré”, in cui parlava della sua storia con Piqué: «Che bel momento stiamo passando… non ho mai pensato che fosse così… con te avrei dieci figli… guarda che begli occhi… che bocca rotonda».

Quegli occhi hanno guardato un’altra con desiderio e quella bocca l’ha baciata, ha pronunciato per lei parole dolci. Potremmo parlare della voragine dentro Shakira quando gli investigatori privati hanno confermato i sospetti, del suo dolore e delle sue lacrime, della solitudine improvvisa di una donna che pure ha milioni di fan. Vogliamo parlare invece di Milan e Sasha, del loro coinvolgimento in un amore finito: papà e mamma sapranno proteggerli, non abbiamo dubbi, ma i media, i fan, il mondo riusciranno? Cosa importa chi sia l’altra? Cosa Piqué le abbia detto o scritto? Perché indugiare in dettagli intimi? Nessuno pensa che i bambini sono abbastanza grandicelli per imbattersi nel web e che resteranno comunque tracce che potranno ferirli? Nessuna riga su chi sia la nuova fiamma, nessuna riga sulle confidenze parallele di starlette che giurano d’essere state corteggiate a loro volta: solo il racconto di una coppia che si separa, tra dolore e rancore, come altre mille lontane dallo show.