Cuneo, il Parco Parri è realtà: pomeriggio di festa fra sport, arte e natura (FOTOGALLERY e VIDEO)

Oggi alle 19 il taglio del nastro ufficiale e lo svelamento della scritta gigante "I Love Cuneo"

0
1421
Foto collage Edward Pellegrino - Ideawebtv.it

7,7 ettari di area verde, 536 alberi di alto fusto, 2.590 nuovi arbusti, pavimentazioni pedonali, piste ciclopedonabili, aree gioco e sport, arte, tanta natura: il Parco Parri è finalmente realtà dopo 614 di cantiere ed intensi lavori di riqualificazione (partirono il 21 settembre 2020). Un pomeriggio di festa, in attesa del taglio del nastro (previsto per le 19), a Cuneo, con tanta gente accorsa (ed altra in arrivo con l’avvicinarsi dell’inaugurazione ufficiale), all’insegna dello sport, delle passeggiate nel verde e dello stare insieme.

Il colpo d’occhio dell’ex Piazza d’Armi, dal 2012 intitolata a Ferruccio Parri, è effettivamente impressionante, e piacevole la camminata fra i 14.257 mq di pavimentazioni pedonali, che inizia con l’accoglienza del lago naturalistico all’ingresso principale e che si snoda in un percorso fra le le sculture degli artisti Carlo D’Oria, Gabriele Garbolino Rù ed Elio Garis, parte della mostra “Meccaniche dell’esistenza” organizzata dall’associazione grandArte nell’ambito della rassegna provinciale “grandArte2022 – Help Humanity, ecology, liberty, politics”.

Si raggiunge poi la grande area sport, dove è possibile refrigerarsi presso il Chiosco Parri e dove è stata lanciata, nel corso dell’intero pomeriggio, la Giornata Nazionale dello Sport del Coni con società locali e centinaia di bambini, ragazzi e ragazze impegnati fra canoa, ginnastica, basket, tennis, pallavolo, arti marziali, skateboard e non solo. Dopo la cerimonia di inaugurazione e lo svelamento della grande scritta “I Love Cuneo” che campeggerà proprio al centro del parco, il concerto dei “The Beat Circus” alle 20 e il grande spettacolo di fontane luminose danzanti (alle 21.30) offerto dall’Associazione Comitato Cuneo Illuminata con possibilità di fare un pic nic sul prato.

La festa continuerà domenica 29 maggio con laboratori per famiglie, letture animate, attività cinofile e yoga. Dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 16 alle 18 “Un parco favoloso” giochi e laboratori per famiglie a tutta natura con gli educatori ambientali Itur del Parco Fluviale Gesso e Stura (area bimbi). Alle 11 “Orso buco” laboratorio musicale per famiglie con Manuela Allemano (area giochi d’acqua). Dalle 16 alle 18 “Amici a 4 zampe”, pillole “canine” di approccio al cane e tanto altro con Andrea Imbimbo e Sara Votero (area sgambamento cani). Alle 16.30 “Sono io il più forte!”, laboratorio musicale per famiglie con Manuela Allemano (area giochi d’aqua). E alle 18 pratica yoga all’aperto adatta a tutti con Monica Brignone (area laghetto). Le attività in programma per la domenica, tutte gratuite, saranno annullate in caso di maltempo.

Si conclude così la storia di uno dei più grandi cantieri italiani ed una delle opere più importanti di riqualificazione nella storia recente della città di Cuneo (il progetto fu avviato dal Comune nel 2017), e se ne apre un’altra: starà ai cittadini ed alle amministrazioni che verranno, vivere e conservare nel modo migliore quello che, da oggi, è a tutti gli effetti, uno beni preziosi (e verdi) del capoluogo. Intanto, Let’s Parri!