Furti negli spogliatoi durante Futsal Busca-Europa Bevingros: le decisioni del Giudice Sportivo

0
473

Lo scorso 21 maggio, la gara valida per la Coppa Piemonte di Calcio a 5 (Girone D) fra Futsal Busca e Europa Bevingros, è stata sospesa definitivamente al termine del primo tempo, a seguito della scoperta di furtu commessi negli spogliatoi di entrambe le squadre, con diversi oggetti di valore trafugati (chiavi delle macchine, portafoglio, oggetti preziosi, carte di credito). Il Dirigente dell’impianto, alla richiesta di spiegazioni, ha dichiarato che era stata aperta da ignoti la porta anti-incendio che conduce al tunnel degli spogliatoi. Erano stati quindi allertati i Carabinieri, ed i componenti delle squadre si sono confrontati sull’accaduto in modo pacifico. L’arbitro, che aveva chiuso a chiave la porta dello spogliatoio assegnatogli, non ha subito alcun furto.

Dopo circa 15 minuti, i capitani delle due squadre si sono confrontati anche con il direttore di gara sulla opportunità di riprendere il gioco ed il capitano della Società Asd Futsal Busca ha comunicato la scelta della squadra di abbandonare la partita.

Il Giudice Sportivo, ha ritenuto pertanto “che l’impossibilità sopravvenuta di regolare svolgimento e conclusione della partita sia da addebitare esclusivamente alla scelta della Società ASD FUTSAL BUSCA di abbandonare la stessa; visti l’art. 10, comma 1, C.G.S. e l’art. 53, comma 2, NOIF, ha deliberato  di assegnare gara persa alla Società ASD FUTSAL BUSCA, omologando il seguente risultato: FUTSAL BUSCA – EUROPA BEVINGROS ELEVEN 0 – 6“.

In base alle risultanze degli atti ufficiali è stata deliberata una multa di 100 euro al Futsal Busca “per la mancata corretta vigilanza sull’impianto sportivo, che ha comportato la possibilità, per soggetti ignoti, di introdursi nello stesso e compiere i furti denunciati alle Forze dell’Ordine“.