Lancio del peso: l’Atletica Mondovì domina i Campionati Regionali

0
122

Lo Stadio Primo Nebiolo di Torino ha ospitato il campionato regionale di lanci invernali, per le categorie Master e getto del peso cadetti. Il carruccese Federico Palladino si è laureato campione Regionale di categoria con una spallata misurata a 10,93 metri, mentre il compagno di squadra Matteo Scarrone è salito sul secondo gradino del podio con la miglior prova misurata a 10,17 metri.

Una bella soddisfazione per i due giovani dell’Atletica Mondovì – Acqua S. Bernardo (Federico proveniente dal Polo di Carrù e Matteo da Mondovì) e per i rispettivi allenatori Marco Chiecchio e Ferdinando Pace, che durante la stagione cercheranno di preparare al meglio loro e l’intera squadra per renderla competitiva in tutte le specialità in vista dei campionati societari.

Nel pistino indoor invece si è disputato invece il Campionato Regionale Indoor dei salti in estensione (lungo e triplo). Esordio stagionale nel salto in lungo maschile per Valter Cerri che lo scorso anno si è atterrato a 6,87 metri: non troppo positiva la sua prima uscita terminata con un 8° posto e un miglior salto misurato a 6,19 metri. In gara anche le allieve Alice Boasso, Federica Peyra e Beatrice Dotta (assente Celeste Dotta) che hanno saltato rispettivamente a 4,52, 4,46 e 3,73 metri: si segnala il record personale per la Peyra, l’esordio assoluto in gara per la Dotta (proveniente dal corso di avviamento attivato nel mese di settembre a Carrù) e i progressi tecnici della Boasso: quando riuscirà a sistemare la rincorsa, il muretto dei 5 metri sarà ampiamente alla sua portata.

Sabato 22, invece, presso lo storico impianto genovese di “Villa Gentile” si è tenuto il campionato Ligure di lanci lunghi aperto anche alla partecipazione di atleti provenienti da fuori regione.

Per l’Atletica Mondovì Acqua S. Bernardo agli ordini del tecnico Andrea Pace, sono scesi in pedana Marco Ambrosio ed Alice Bertola che hanno realizzato buone prestazioni con il miglioramento dei propri record personali. Marco, nel martello Junior (1 kg più pesante rispetto a quello della sua categoria – allievo) con un ottimo sesto lancio, ha centrato un bel 26,28 metri di assoluta prospettiva futura, mentre nel getto del peso ha scagliato la boccia da 5 kg a 7,61 metri. Bene anche la cebana Alice Bertola che vince la gara di getto del peso con una spallata a 8,38 metri, mentre nel lancio del disco trova solo 2 validi sui 6 previsti, con il miglior tentativo misurato a 14,81 metri.

c.s.