Verso Lucento-Cuneo Olmo, Campana: “Ora tutte le partite saranno difficili”

0
269

Tempo di tornare in campo per il campionato di Eccellenza piemontese, che, visto il “legame” con la Serie D, ha schivato il rischio di un nuovo rinvio e riaprirà i battenti domenica 23 gennaio.

Per la capolista Cuneo Olmo, debutto tutt’altro che agevole sul campo del Lucento, che, come ci spiega il numero uno olmense Emiliano Campana, ha nel proprio stadio il punto di forza: “Mi aspetto una partita difficile, contro una squadra sempre ostica, soprattutto sul campo amico. Noi ci arriviamo bene. Sicuramente ci mancherà un po’ di ritmo gara per 90′, ma questo è un problema comune”.

Campana, poi, spiega quali potranno essere gli elementi decisivi nella seconda metà di stagione: “Il girone di ritorno sarà sicuramente difficile, perchè le squadre che si devono salvare daranno il tutto per tutto avendo sempre meno occasioni per farcela. Discorso analogo per chi punta ai piani alti. In più, il mercato di dicembre ha portato novità un po’ ovunque, quindi tecnicamente le squadre si sono rafforzate. Nel nostro caso, poi, c’è il fattore primato: quando gli avversari arriveranno al Paschiero, daranno il massimo per fare bella figura con la capolista e noi dovremo essere bravi a lottare per tenere questa posizione che ci siamo meritati”.

Il tutto con l’incognita Covid19 a fare da contorno: “E’ un altro aspetto di cui tenere conto, soprattutto nel caso di rinvii e di conseguenti recuperi con calendari fitti. Non siamo professionisti, le rose non sono lunghissime, quindi non sarà facile, nel caso ci fossero, gestire periodi del genere. Speriamo non sia così e soprattutto speriamo che questa pandemia inizi a mollare la presa, non solo per il calcio, ma anche per la vita di tutti i giorni”.