Dal 1° febbraio Green Pass obbligatorio per accedere alle attività: ECCO IN QUALI NON SARA’ NECESSARIO

0
362
Immagine da www.dgc.gov.it

Settimane di modifiche ed aggiornamenti per quanto concerne l’uso del Green Pass ed i relativi obblighi. Come già riferito nell’articolo leggibile a questo link, dal 20 gennaio, è scattata l’estensione del certificato verde “base”  a coloro che accedono ai servizi alla persona e a chi fa visita ai detenuti e agli internati all’interno degli istituti penitenziari per adulti e minori.

Dal 1° febbraio 2022, invece, il green pass base sarà richiesto anche a chi accede ai pubblici uffici, servizi postali, bancari e finanziari e attività commerciali, fatte salve eccezioni che sono state individuate tramite il DPCM del 21 gennaio, approvato in Consiglio dei Ministri dal Presidente del Consiglio, Mario Draghi.

Il Decreto individua le esigenze essenziali e primarie della persona per soddisfare le quali non è richiesto il possesso del Green Pass, ai sensi del decreto-legge 7 gennaio 2022, n. 1.
La deroga vale per i servizi e le attività che si svolgono, in locali al chiuso, in cinque ambiti:

    alimentare e prima necessità;
    sanitario;
    veterinario;
    di giustizia;
    di sicurezza personale.

Perciò, sarà possibile accedere senza green pass in: supermercati, negozi di alimentari
farmacie, parafarmacie, sanitarie, ottici , negozi che vendono carburanti e prodotti per il riscaldamento, negozi per animali, uffici giudiziari, uffici di pubblica sicurezza per presentare denunce, come commissariati, caserme dei carabinieri, uffici di polizia municipale.

Di seguito le attività commerciali di vendita al dettaglio di beni definiti come “essenziali”.