Contributi per gli investimenti delle imprese agroalimentari: il bando della Regione Piemonte

L’argomento verrà approfondito nell’incontro proposto da Confindustria Cuneo mercoledì 19 gennaio, alle ore 15

0
157
cuneo confindustria

Lo scorso dicembre la Regione Piemonte ha pubblicato un bando a favore delle imprese di trasformazione agroalimentare che intendono effettuare nuovi investimenti. L’iniziativa prevede un contributo pari al 40% di una spesa compresa tra un minimo di 300 mila euro ed un massimo di 2 milioni di euro per investimenti di costruzione e ristrutturazione di immobili, acquisto di impianti e attrezzature per la trasformazione, conservazione e commercializzazione di prodotti agricoli, acquisto di software, consulenze e studi di fattibilità.

Anche per gli investimenti concernenti la trasformazione di prodotti agricoli in prodotti non agricoli, il bando concede agevolazioni alle piccole e medie imprese (escluse da questa possibilità le aziende di grandi dimensioni), ma nella misura del 10% della spesa. In provincia di Cuneo sono tante le realtà imprenditoriali del settore agroalimentare che possono approfittare di questi aiuti.

A loro è indirizzato il webinar dal titolo “Contributi agli investimenti per la trasformazione e la commercializzazione dei prodotti agricoli” che Confindustria Cuneo organizza mercoledì 19 gennaio alle ore 15, con l’obiettivo di approfondire i punti principali del bando, illustrando alle imprese le opportunità offerte dall’iniziativa.

L’appuntamento, che sarà coordinato da Nicolò Cometto, responsabile Servizio Finanza Agevolata di Confindustria Cuneo, potrà contare sulla partecipazione di alcuni funzionari della Direzione Agricoltura e Cibo della Regione Piemonte per l’operazione 4.2.1. del Piano di Sviluppo Rurale 2014-2022, di cui fa parte il bando: interverranno il referente Leandro Verduci e i funzionari istruttori Guido Mortara, Antonio Salierno, Laura Boldrino e Giulio Cristina. La partecipazione al webinar è gratuita. Per iscriversi: confindustriacuneo.it/calendario.