Bra: divieto di combustione di sfalci verdi all’aperto

0
134
Abbrucciamento di foglie e sterpaglie (foto Archivio Provincia Cuneo)

A partire da domenica 16 gennaio 2022 la Regione ha dichiarato lo stato di massima pericolosità per incendi boschivi su tutto il territorio piemontese. Durante questo periodo, come previsto dalla legge regionale 15/2018, “sono vietate, entro una distanza di cento metri dai terreni boscati, arbustivi e pascolivi, le azioni determinanti anche solo potenzialmente l’innesco di incendio” ed è vietata “qualunque generazione di fiamma libera non controllabile nel tempo e nello spazio”.

Si ricorda inoltre che anche sul territorio comunale di Bra è in vigore il divieto di combustione di sfalci verdi all’aperto fino al 15 aprile 2022 (come da ordinanza 327/2021), e che è sempre proibito accendere fuochi nel centro abitato e in aree aree residenziali, come sancito dal regolamento comunale di Polizia Urbana.

La sospensione dello stato di massima pericolosità sarà stabilita dalla Regione Piemonte solo nel momento in cui verranno meno le condizioni meteorologiche di rischio. Maggiori informazioni sul sito della Regione Piemonte (www.regione.piemonte.it) o chiamando gli uffici comunali Ambiente (tel. 0172-438210), Protezione civile (tel. 0172-439111) o Polizia Municipale (tel. 0172-413744).

(rb)