Serie B: Langhe Roero Basketball con molte assenze, ma a Legnano senza paura

0
57
(foto da www.lrbasketball.it)

Riecco la Serie B, riecco il basket giocato! Dopo lunga attesa in casa Langhe Roero torna finalmente in scena una protagonista del club, con la Serie B a riaprire le danze.

La S. Bernardo Abet avrebbe dovuto riprendere il campionato lo scorso weekend, ma con l’impazzare dell’incognita covid il match con Empoli della passata domenica è stato inesorabilmente rinviato. La formazione di coach Jacomuzzi aveva inoltre sospeso gli allenamenti per tutta la settimana, per isolare i tesserati contagiati. Il gruppo ha ripreso l’attività martedì dopo un ciclo di tamponi, pur ancora con diverse assenze.

Sabato a Legnano, così, la squadra sarà ancora in formazione “riassunta”, ma lo spettacolo deve continuare. Le fila di LRB verranno così rimpolpate da atleti dell’Under 17, ma in ogni caso è certo che la trasferta di Legnano verrà onorata.

Ad attendere i piemontesi ci saranno gli Knights, quarta potenza del raggruppamento. Talento, profondità di roster, non mancano le frecce all’arco lombardo. L’ex Olimpo Terenzi (17 di media) e il re dei social Marino (17 ppg e 59 mila followers su Instagram) le punte di diamante, oltre ad altri giocatori di categoria superiore. I risultati sono stati eccellenti con il percorso netto fino alla settimana da incubo per la vicenda che ha visto la temporanea scomparsa di Sebastiano Bianchi. C’è stato un legittimo calo di ritmo a ridosso dell’evento che ha sicuramente scosso il club e l’ambiente. Ad ogni modo per chiudere il 2021 è arrivato il colpo a Livorno contro la PL per 65-66 (sì, lo stesso punteggio con cui aveva vinto LRB al Modigliani Forum).

Legnano ha poi rescisso il contratto con Sebastiano Bianchi, ma ha firmato nelle ultime ore il 203 cm Fattori, super elemento per la categoria (15,4 di media a Campli nella prima parte di campionato). C’è stato qualche caso di covid anche qui, ma gli atleti sono di fatto tutti recuperati.

Dunque da una parte ci saranno gli Knights praticamente al gran completo, dall’altra una Langhe Roero che dovrà nascondere al meglio le evidenti lacune nelle rotazioni, soprattutto il alcuni reparti interamente decimati.

Sarà dunque una classica partita in cui sopperire con le energie nervose e col carattere ad una situazione che si presenta di fatto proibitiva. Non è una sfida da dare per persa, però, perché giocare a mente libera, senza paura e senza pressioni dovrà essere per i viaggianti uno stimolo in più per sorprendere gli avversari.

Comunque vada, ci sarà da soffrire per LRB, ma i ragazzi di Jacomuzzi lo sanno e vogliono provare sorprendere una Legnano pronta a blindarsi nella top four. Ad ogni modo, la buona, ottima ed eccellente notizia è che si riparte, si torna in campo. Il tempo per ritrovare il massimo splendore nelle prossime settimane ci sarà.

cs