Assemblea Rotary Club di Cuneo fra bilanci e progetti futuri in chiave green (FOTO)

Si è tenuta ieri sera l’assemblea annuale e la conviviale della sezione di Cuneo presso il ristorante la Volpe dalla pancia piena. La Presidente Manuela Vico, ha presentato le numerose iniziative benefiche e culturali che, nonostante la pandemia, sono riusciti a realizzare nel 2021 e le proposte green per il 2022

0
282

La presidente Manuela Vico e i soci del Rotary Club di Cuneo, si sono dati appuntamento ieri sera, martedì 11 gennaio, per fare un bilancio delle attività dell’ultimo anno rotariano presso il ristorante di Contrada Mondovì “La volpe con la pancia piena”. La neo-presidente, eletta pochi mesi fa con la cerimonia del passaggio della campana, ha ripercorso con i giornalisti e gli associati le numerose iniziative benefiche e culturali che sono state realizzate nel 2021. Molte delle quali, frutto della stretta collaborazione con altri club che insieme a Cuneo compongono il distretto Rotary 2032: Saluzzo, Mondovi e Alpi del mare. Un anno particolare quello appena passato, e nonostante le varie fasi di lockdown e le problematiche collegate alla pandemia, la solidarietà non è mai mancata nei progetti targati Rotary.

Infatti, una delle iniziative che ha riscosso maggiore partecipazione e impegno, è quella che ha visto il Rotary di Cuneo capofila di una cordata di solidarietà che ha distribuito lo scorso 23 dicembre – direttamente a domicilio – un Pranzo Natalizio a 159 famiglie (oltre 400 persone). “Un’iniziativa che scalda il cuore, una tradizione che portiamo avanti dal 2014 – come ha spiegato il segretario Salvatore Linguanti – e che ogni anno vede crescere il numero delle famiglie beneficiarie e degli sponsor che sostengono l’iniziativa come l’Avis di Cuneo, l’associazione Soroptimist, la fondazione Roderò, il Cuneo Volley, la Caritas diocesana e tante attività commerciali, aziende e privati cittadini che hanno partecipato per raggiungere la cifra di oltre 15mila euro e coinvolgendo molti ristoranti come La Novella, I Goliardi, il Lovera, l’Open Baladin, la Volpe dalla pancia piena”.

I nuclei famigliari da sostenere ci sono stati indicati da Caritas e San Vincenzo – ha aggiunto Liguanti – e insieme ai pasti sono stati donati anche dei giochi, suddivisi per fasce d’età, per i bambini di queste famiglie in difficoltà da mettere sotto l’albero. Il principale obiettivo che ci poniamo per il 2022? Replicare l’iniziativa ad aprile, per il pranzo di Pasqua”.

Ma l’anno appena passato si è contraddistinto anche per le numerose iniziative culturali, come la presentazione del libro della giornalista del Corriere della Sera, Enrica Roddolo. E ancora l’incontro di filosofia con il professore Antonio Lucci del CeSPeC, Centro Studi sul Pensiero Contemporaneo. Ad ottobre è stata la volta dei premi di laurea alla memoria dell’ingegnere Fabrizio Corino, consegnati a Martino Allais e Alice Maritato. “Quest’ultima in particolare – ha ricordato la presidente Vico – ha presentato un progetto sulla sanità realizzato proprio nei mesi del lockdown a testimonianza che a volte, anche dai periodi più difficili, possono essere realizzate cose importanti”.

Incontri con il governatore del distretto Silvia Scarrone, convegni in collaborazione con altri club Rotary e visite guidate presso residenze storiche di Fossano ad esempio. Tra gli eventi da segnalare, sicuramente quello che ha riscosso maggiore successo è stato “In viaggio con Dante”, tavola rotonda promossa dai club di Cuneo e Saluzzo con studiosi e intellettuali presso il castello di Lagnasco.

Tra i nuovi progetti che verranno messi in campo dal Rotary per valorizzare il patrimonio culturale-artistico e promuovere un trasporto ecosostenibile, sono stati segnalati in particolare: il professore Piero Leonardi realizzerà a Cuneo una drammatizzazione su Dante, una giornata conviviale con il club Rotary di Nizza; l’installazione di stazioni per la ricarica delle bici elettriche presso alcune aree vicino agli hotel di Cuneo, Mondovi, Saluzzo. “Rendere la mobilità e le città più smart è un progetto al quale stiamo lavorando già da molti mesi in collaborazione con l’Atl – ha aggiunto in conclusione la presidente – per incentivare una mobilità più sostenibile. Il costo dell’iniziativa si aggira intorno ai 20 mila euro è sarà finanziato per il 50% dal Distretto Rotary 2032, mentre i quattro club di Cuneo, Mondovì, Saluzzo e Alpi del mare si faranno carico dell’altra metà“.