Muro crollato a Racconigi, la minoranza in coro: “Serve cura per la città” (VIDEO)

La minoranza valuta la possibilità di presentare un esposto contro ignoti

0
145
Conferenza stampa su crollo muro Via dei Salici

Si è tenuta la conferenza stampa del gruppo di minoranza di Racconigi sul crollo del muro in Via dei Salici di sabato scorso. A capo della conferenza la consigliera Patrizia Gorgo, assieme al consigliere Enrico Inverso, Andrea Maero e Rinuccia Bergia. Assente il consigliere Brunetti.

“La situazione è molto grave – dichiara in apertura Patrizia Gorgo – Questo è un crollo annunciato perché c’è stata anche una situazione di incoscienza da parte di questa Amministrazione. Il muro è abbandonato ed era pericolante da tempo, ha piegato le transenne, divento un palo e ha invaso completamente la strada. Siamo qui per ringraziare perché ci poteva essere una situazione più grave, una signora ha evitato per un soffio il crollo del muro. Il Sindaco è responsabile dell’incolumità pubblica, abbiamo già sentito dare la colpa alla burocrazia, agli enti e speriamo che non addossi la colpa anche a noi visto che è diventato uno sport. Quando si parla di sicurezza non ci devono essere scuse. In merito al fatto che la porzione del fabbricato possa essere sottoposta a vincolo nulla viene indicato nel piano regolatore; la zona è tutt’altro che decentrata perché è vicina ai giardini pubblici e per fortuna sabato l’associazione degli scout non era presente perché sabato era ancora un giorno prefestivo. Inoltre c’è una perizia, una perizia di stima fatta nel 2019 che metteva in evidenza le criticità. Noi lo diciamo da tempo: serve cura per la città e soprattutto bisogna ascoltare i cittadini, è un concetto molto importante; stiamo valutando la possibilità di presentare un esposto contro ignoti a tutela dell’incolumità pubblica. Ribadiamo che per fortuna non è successa nulla”.

“Da una visione delle cartografie quella manica di fabbricato non è sottoposto a vincolo, siamo qui a discutere che l’amministrazione se voleva farlo cadere doveva lottare contro le burocrazie, per farlo cadere in sicurezza. Chiediamo più attenzione a questa amministrazione che tocca la sicurezza dei cittadini”, dichiara il consigliere Enrico Inverso.

“Parecchia gente mi ha detto che ci va a camminare o in bici in quel punto quindi siamo stati fortunati. Questa non è una fatalità, è una disattenzione grave perché è stato segnalato da molte persone. Un altro problema è che Racconigi pian piano perde popolazione, il centro storico si sta sgretolando, sono troppi anni che siamo in questa situazione anche perché diminuiscono i posti di lavoro con la mancanza di piccole attività artigianali. Per quanto riguarda l’intera area bisognerà fare una perizia statica su quello che è rimasto in piedi; questo edificio di storico non ha nulla, potrebbe essere l’occasione giusta di toglierlo e liberare questa manica, ma se sia sicuro da fuori non è facile dirlo”, conclude il consigliere Andrea Maero.