Muro crollato a Racconigi, il sindaco Oderda: “Non ci sottraiamo alle nostre responsabilità” (VIDEO)

"Quando bisogna fare degli interventi bisogna mettere delle priorità", dichiara il Primo Cittadino

0
166
Conferenza del Sindaco sul crollo del muro di Via dei Salici

Anche l’Amministrazione del Sindaco Oderda di Racconigi ha organizzato una conferenza stampa sul crollo del muro di Via dei Salici.

Noi non siamo qui a sottrarci alle nostre responsabilità – dice il Sindaco Valerio Oderda – Penso che tutti hanno messo del proprio per cercare una soluzione e quando bisogna fare degli interventi bisogna mettere delle priorità: come le scuole, il campo sportivo, la biblioteca, il palazzo comunale, il palazzetto dello sport e tanti altri lavori. Sin dal 1993 è stato fatto un intervento nella struttura per realizzare alcuni magazzini, poi altri interventi sono stati fatti nel 2012-2013-2016 per la messa in sicurezza dell’edificio. Nel luglio del 2019 è stato portato avanti il progetto per la dismissione di tutta quell’area, col parere del Ministero e della Sovrintendenza che autorizzava questo tipo di intervento; poi nel 2020 ci sono state tante difficoltà e quindi non si è più pensato di procedere a questo tipo di intervento. Nel dicembre del 2020 sono cambiate le esigenze e da lì si sa cosa è successo fino a questi giorni. Per fortuna non c’è stato nessun danno materiale a cose e persone e su questo siamo tutti contenti. Speriamo che non si faccia sciacallaggio politico su questa cosa. È già partita la macchina di intervento che è già stato programmato, verrà rimosso tutto quello che sarà da rimuovere. La prima fase è la risistemazione del muretto perimetrale e in un arco di un paio di giorni verranno fatti tutti questi interventi; inoltre la strada rimarrà chiusa ancora per un paio di giorni. Per la parte restante dell’edificio, l’idea è di spostare dei servizi del terzo settore ma non so ancora se è la strada che vogliamo praticare”.

Per quanto riguarda la Chiesa S.Chiara: “Siamo al corrente che ci siano delle crepe all’interno, abbiamo provato già due volte a eseguire quel problema ma ci sono state altre priorità come ad esempio la scuola dell’infanzia e la scuola primaria. Stiamo facendo tanti interventi che però chiedono risorse che stiamo cercando in questi giorni; inoltre sono arrivati 300 mila euro per l’edilizia pubblica. Qualcosa è già stato fatto e speriamo di continuare in questa direzione. Non ci sottraiamo e nascondiamo a nessuno per quello che è successo”, conclude il Sindaco Oderda.