Neve fresca e sicurezza sulle piste: è iniziata la stagione sciistica cuneese (FOTO)

0
239
© Global Mountain - Archivio ATL del Cuneese

La prima neve era già scesa, permettendo alle prime stazioni di inaugurare la stagione invernale a fine novembre. Ma con la nevicata annunciata per mercoledì 8 dicembre, le condizioni si apprestano ad essere ottimali per un’apertura estesa delle stazioni sciistiche e centri fondo cuneesi. E dal prossimo weekend, sciare nelle Alpi di Cuneo sarà facile, sicuro e divertente. Ad inaugurare la stagione, anche la campionessa del mondo di sci alpino Marta Bassino, impegnata con i suoi allenamenti sulle piste di casa in vista del SuperG dell’11 e il 12 dicembre a St. Moritz e per Courchevel.

Brilla la neve sul Mondolé Ski con le stazioni di Artesina (impianti aperti tutti i giorni), Frabosa Soprana (al lavoro per un’apertura imminente) e Prato Nevoso (tutto aperto), con una proposta outdoor ampia per il divertimento di tutti: stazioni family friendly con piste di diversi livelli di difficoltà e collegamenti tra le stazioni permettono di sciare e di ammirare tanti paesaggi, contemplando l’immacolato arco alpino. Grandi emozioni anche con lo sci notturno a Prato Nevoso (i martedì, venerdì e sabato) e lo snowpark. Baite in quota propongono sia piatti della tradizione, sia proposte eclettiche e golose per i palati più raffinati. Tra gli appuntamenti irrinunciabili, le grandi firme del giornalismo a Prato Nevoso (programma qui) e il Festival dei formaggi tipici e di montagna, alla sua prima edizione, il 28 dicembre al Gala Palace di Frabosa Sottana.

Marta Bassino (Foto Danilo Ninotto)

Pronta ad accogliere i turisti anche la Riserva Bianca di Limone Piemonte, colpita nel 2020 dalla tempesta Alex e rialzatasi dall’alluvione più forte di prima. Con le numerose proposte per lo sci alpino, l’escursionismo, il free ride, lo snowboard e lo sci alpinismo, Limone Piemonte è una meta da non mancare per il prossimo inverno. Qui particolare attenzione è dedicata anche ai più piccoli, con servizi dedicati. Ma ciò che rende davvero unica la destinazione è il suo centro storico accogliente, dove si respira il profumo della montagna autentica.

Numerose sono le stazioni a misura di famiglia di tutto l’arco alpino meridionale: da Lurisia Monte Pigna a Sangiacomo Cardini Ski con i suoi due campi scuola, di cui uno illuminato in notturna,  da Viola St. Gréé a Garessio 2000, dove si può sciare ammirando il mare. Qui, inaugura questa stagione lo sci notturno.

Nel cuore delle Alpi Marittime è pronta ad aprire i battenti anche Entracque con la sua stazione nota come “l’Università del principiante” con kinder park e servizi family-friendly. Quest’inverno entrerà in funzione il nuovo tapis-roulant del campo scuola. Sempre ad Entracque, al Centro Fondo Gelas, le prime piste sono già state battute per la pratica del fondo e del biathlon.

Al cospetto del Monviso, il Re di Pietra, l’offerta sportiva e turistica è davvero unica. In Valle Varaita le piste di Pontechianale si sviluppano tra distese di pinete e di abeti. Poco più a valle, Sampeyre propone 15 km di piste e due i rifugi in quota, Baita Sant’Anna e Meira Garneri per una pausa o una giornata di totale relax.

Crissolo e il Monviso (Foto Archivio Cuneo Neve)

Monviso Ski Area a Crissolo dispone di due impianti in quota, il “Granero Lungo” e il “Ghincia Pastour”, con piste adatte a principianti, esperti e agli amanti del freeride. Due sono i rifugi sulle piste, cui si aggiunge il Rifugio Pian della Regina con l’annesso centro fondo. Non lontano, la stazione di Pian Muné a Paesana propone sport e divertimento in quota. Due i rifugi (uno a monte, uno a valle dell’impianto di risalita) e infinite possibilità di svago, anche per i più piccoli ai quali è dedicata particolare attenzione. Non mancano percorsi per le ciaspole (raggiungibili anche dagli amici a 4 zampe), eventi sulla neve e possibilità di discese adrenaliniche in fatbike. Rucaski, poco più a nord, dedica particolare attenzione alle famiglie, con pista da bob e area giochi sulla neve.

Numerosi sono i centri fondo delle Alpi cuneesi. Il Centro Fondo Cantarana, in Alta Valle Tanaro, offre 10 km di piste di diversa difficoltà, tutte inserite in un contesto paesaggistico eccezionale.

In Valle Pesio, il Centro Sportivo Marguareis, con la sua pista da fondo di circa 30 km, è immersa nel Parco naturale del Marguareis e risulta adatto anche alla pratica del biathlon. Non lontano dalla stazione sciistica di Lurisia, il Centro fondo Valle Ellero propone 2 anelli per 22 km. Ambita meta dei fondisti è anche la Valle Stura con Festiona e Bagni di Vinadio che ospiterà, il 5 e 6 febbraio, le Alpiniadi. Nella vicina Valle Vermenagna, anelli per il fondo si trovano nel caratteristico paese di Vernante caratterizzato dai Murales di Pinocchio e nella sua borgata alpina di Palanfré, così come a Limone Panice. A Vernante e a Castelmagno in Valle Grana, terra dell’omonimo formaggio D.O.P., ci si può avventurare con i cani da slitta in ambienti montani da fiaba.

La Valle Maira, ancora così selvaggia, viene annoverata tra le più affascinanti mete invernali alpine per lo sci nordico, lo sci alpinismo e le racchette da neve. Anelli per il fondo sono presenti ad Acceglio, Prazzo, Elva e Canosio. La valle è costellata da borgate alpine autentiche e da piccole chiese che custodiscono tesori sconosciuti ai più. In Valle Maira, è il caso di dirlo, bisogna guadagnarsi la discesa, ma ne vale davvero la pena.

Numerose le proposte anche in Valle Varaita con i centri fondo di Valmala, Bellino, Casteldelfino e Chianale: insomma, non rimane che l’imbarazzo della scelta.

Per un approccio sicuro alla montagna, le guide alpine Global Mountain propongono corsi di avvicinamento all’utilizzo dell’ARTVA, corsi di sci alpinismo e di sci ripido. Le guide Global propongono inoltre lo Ski Tour Cuneo-Nizza: un’avventura sugli sci tra le più belle creste delle Alpi Marittime.

Sul portale www.cuneoholiday.com sono disponibili tutte le informazioni sulla stagione invernale 2021/22.