Promozione: il Busca acciuffa in extremis il Villafranca! Cavour e Csf nuove capolista

0
240

Cambia ancora la capolista, ma il Busca lancia un segnale importante. La tredicesima giornata del girone C di Promozione regala la vetta al tandem Csf Carmagnola-Cavour, ma lo scenario di vertice è più che mai incerto.

Bella vittoria del Csf, che si impone con un tris in casa dell’Infernotto. Segnano Costanzo, Barison e Vailatti e i torinesi sfiorano quota 30, mentre ai biancorossi non basta Carignano.

Vetta condivisa, quindi, con il Cavour, che passa con il Bsr Grugliasco, trascinato dalla doppietta di Costantino. Di Mastrojanni l’inutile rete ospite, con il Bsr sempre fermo a 12 punti.

Dietro, resta in scia il Busca, che perde il primato ma esce indenne dal campo del Villafranca, grazie al gol siglato al 92′ da Oscar Rinaudo a coronamento di una gara intensa, condita dalla rete di Chiotti e l’autogol di Franco per i giallorossi e dall’undicesimo centro stagionale di Isoardi per gli ospiti.

Il Busca, come detto, mantiene il ritmo e, anzi, allunga sulla quarta, complice il nuovo passo falso del Pancalieri Castagnole. L’ex dominatrice del girone cede a sorpresa in quel di Sommariva Perno. Battaglino sorride con la doppietta di Veglio e il centro di Morra, vanificando i gol di Laurenti e Peyronel.

Con questo ko, il “Panca” viene agganciato dal Villafranca, ma si mantiene a +4 sul Pedona, che sciupa l’occasione per rifarsi realmente sotto, non andando oltre il 2-2 in casa dell’Azzurra. A Morozzo succede di tutto, con la doppietta del solito Fenoglio per i Burgato-boys e le reti di Perna e Dalmasso per i ragazzi di Zappatore.

Il punto, ovviamente, serve di più a Mana e soci, ora a quota 15, ma i borgarini possono guarda il bicchiere mezzo pieno perché dietro non ne approfittano.

Se lo Scarnafigi non va oltre l’1-1 con il Carignano (botta e risposta Franceschi-Umberto Pedrini), ancora peggio va alla Cheraschese, battuta a sorpresa dalla Polisportiva Montatese. I gialloblu resuscitano inaspettatamente con Mainardi e Giovannelli, agganciando il treno salvezza. In questo momento, eviterebbero addirittura i playout per differenza reti.

Nel giorno del riscatto delle ultime, chiude l’1-0 con cui il Nichelino Hesperia vince contro il Villarbasse (rigore decisivo di Sartorello), rendendo più incerta che mai la corsa salvezza. Dall’ultimo al quintultimo posto, ora ballano soli 5 punti.

Nel girone D, infine, rinasce la Santostefanese, che passa di misura con il Bacigalupo (gol di Novara) e si riporta ad un solo punto dal quinto posto, in una classifica cortissima.

CAPOCANNONIERE GIRONE C: Peyronel (Pancalieri Castagnole), 13 reti.