Eccellenza: forti emozioni al “Paschiero”. Il Cuneo vince 3-2 il derby con la Pro Dronero

0
256
L'esultanza finale dei cuneesi (Foto Edward Pellegrino - Ideawebtv.it)

Nona giornata del campionato di Eccellenza piemontese: allo stadio Fratelli Paschiero va in scena il derby Cuneo-Pro Dronero, gara che vede trionfare i padroni di casa per 3-2.

Pronti via: il Cuneo parte forte e Giacomo Dalmasso cerca di sbloccare la partita con tiro potente tiro da fuori dopo appena un minuto di gioco, ma la sfera si stampa sulla traversa.

I draghi rispondono con un tiro di Nicola Rastrelli, ma il tentativo del numero 11 termina fuori. Al minuto 17’ Caridi ferma Andrea Dalmasso lanciato a rete, per l’arbitro Omar Abou El Ella da Milano non ci sono dubbi: si tratta di fallo da ultimo uomo ed è rosso per il giocatore dronerese. Ne consegue una punizione dal limite: sul pallone si presenta  proprio Dalmasso che calcia una rasoiata ben angolata, ma Rosano è pronto, si distende e fa suo il pallone.

I giocatori della Pro Dronero cercano subito il riscatto e al 23’ nonostante l’inferiorità numerica passano in vantaggio: cross al bacio dalla sinistra di Isoardi per War che con un colpo di testa anticipa Campana e insacca il gol dell’1-0.

Il Cuneo cerca la reazione e al 28’ un tiro di Armando da posizione ravvicinata viene bloccato da Rosano. Alla mezz’ora il Cuneo riesce a sfruttare l’uomo in più e Angeli trafigge il portiere ospite da pochi passi su assist di un ispiratissimo Andrea Dalmasso.

I ragazzi di Magliano, in tenuta nera per dovere d’ospitalità, non demordono e tre minuti più tardi Andrea Dalmasso si fa strada tra la difesa ospite, ma al momento del tiro sbaglia e calcia a lato. A portare in vantaggio le aquile biancorosse ci pensa però Armando che al 40’ ribalta il risultato con un fantastico tiro dal limite mette in rete il pallone del 2-1.

La ripresa si apre con l’ingresso in campo di De Peralta, Pernice e Pietro Rastrelli  in sostituzione di War, Dutto e Bertoglio e mister Caridi espulso costretto a guardare il mach dalla tribuna. Al minuto 55’ il Cuneo ottiene un corner alla sinistra di Rosano,  ne nasce un mucchio selvaggio in cui Nasta prova a segnare con un colpo di testa, sotto porta c’è il suo compagno di squadra Andrea Dalmasso che spinge in rete il pallone del 3-1.

All’ora di gioco Nasta prova ancora l’imbucata di testa sempre su corner, ma la sfera finisce fuori. Il gioco del Cuneo cala e la Pro Dronero ne approfitta e si rende pericolosa al  72′ con un tiro di De Peralta che si spegne alla sinistra di Campana.

Al 82’ un rimpallo sfavorevole per il Cuneo porta Brino vicinissimo al gol. Da questa azione ne scaturisce un corner alla sinistra di Campana che porta l’argentino Capomaggio, cresciuto nelle giovanili dell’Estudiantes, al gol di testa.

La Pro Dronero dopo aver accorciato le distanze attacca alla ricerca di un pareggio e i padroni di casa soffrono, ma peri draghi non c’è più tempo e il derby si conclude 3-2.

CUNEO-PRO DRONERO 3-2

Reti: 17’ War, 32’ Angeli, 40’ Armando, 55’ Dalmasso A.

Ammoniti: Rosano R., Isoardi, Galfrè, Pernice, Bottasso

Espulsi: Caridi, Caridi (dalla panchina)

Calci d’angolo: 9-7

CUNEO: Campana, Bernardi, Costa, Peirano (92’ Botasso), Bottasso, Nasta, Dalmasso G., Magnaldi D., Armando Karamoko, Dalmasso A. (40’ Magnaldi M.), Angeli (43’ Eliotropio). All.: Magliano. A disposizione: Costin, Ambrogio, Penda, , Lombardo, Gazzera

PRO DRONERO: Rosano R., Bertoglio (45’ Rastrelli P.), Isoardi, Caridi, Capomaggio, Rivero, Brondino (68’ Brino), Galfrè, War (45’ De Peralta), Dutto (45’ Pernice), Rastrelli N. (68’ Sow). All.: Caridi. A disposizione: Dia, Toscano, Rosano G., Bosio

ARBITRO: Omar Abou El Ella di Milano

ASSISTENTI: Andrea Lo Chiatto di Nichelino e Luca Lo Chiatto di Nichelino