Mondovì accende la Torre del Belvedere con l’installazione luminosa di “Cuneo Provincia Futura”

0
254
mondovì

Si accendono le luci sulla Torre civica del Belvedere. A partire da sabato 23 ottobre, fino al 21 novembre 2021, Mondovì ospiterà una delle dieci videoinstallazioni artistiche inserite nel progetto “Cuneo Provincia Futura – La più grande mostra a cielo aperto” curato dal regista e show designer Alessandro Marrazzo. L’inaugurazione è alle ore 19 e l’installazione sarà fruibile liberamente, dal giovedì alla domenica, dalle 19 alle 22,30.

A introdurre la serata sarà Elisa Muriale, attrice e presentatrice originaria di Fossano. Seguiranno gli interventi di Ezio Raviola, vicepresidente della Fondazione CRC, del sindaco di Mondovì Paolo Adriano, e del regista Alessandro Marrazzo.

Tutte le informazioni sull’installazione di Mondovì e sulle altre di Cuneo Provincia Futura sono disponibili alla pagina web www.spazioinnovazione.com

***

Il progetto, promosso dalla Fondazione CRC, coinvolge per la prima volta contemporaneamente più città del territorio: Cuneo, Bra, Alba e Mondovì saranno invase da luci, colori e suoni che creeranno nuovi percorsi urbani tra realtà e immaginazione.

Dopo il capoluogo, Mondovì sarà la seconda città ad accendere un suo monumento simbolo, seguita da Bra e Alba. Il tema è: il tempo.

I temi delle proiezioni e i luoghi in cui prenderanno vita, sono strettamente connessi alle tre sfide individuate dalla Fondazione CRC nel Piano Pluriennale 2021-24: +Sostenibilità,

+Comunità, +Competenze. L’obiettivo è realizzare un evento unico, paragonabile ai grandi festival europei e internazionali di luci, che possa rendere la provincia di Cuneo un ideale laboratorio proiettato verso il futuro. Attuali i temi trattati: dal cambiamento climatico al rapporto tra uomo e macchina, dall’intelligenza artificiale alla natura, dall’ambiente alle arti.

In un’atmosfera carica di suggestioni oniriche, l’architettura della Torre sarà protagonista del racconto visivo sul rapporto che da sempre l’uomo ha avuto con il tempo, la sua misurazione e la sua percezione. Un’illusoria videoproiezione 3d per scavare nei segreti del tempo e dei suoi meccanismi. Suoni unici e irripetibili, luci e colori si trasformano in parole sussurrate dal futuro.

Il belvedere di Mondovì è attualmente sede del museo “Parco del Tempo”. 

c.s.