Volley A2/M: Cuneo ko nel debutto casalingo. Castellana Grotte vince 3-0

0
268
Foto Legavolley

Non è andato come speravano in casa biancoblu il debutto interno della BAM Acqua S.Bernardo Cuneo che si arrende alla forte Castellana Grotte in 3 set e non può festeggiare l’abbraccio ritrovato del pubblico al Palazzetto di San Rocco Castagnaretta: la BCC si dimostra squadra, in questo momento, più completa e più in condizione, vincendo nettamente e con merito, sospinta dalla regia di Izzo e dalle giocate di Fiore (eletto MVP), l’ex Tiozzo e Lopes (top scorer con 17 punti).

La compagine di Gulinelli, altro ex, fa quindi due su due, restando a punteggio pieno e confermando tutte le potenzialità già espresse sette giorni fa, nel 3-0 contro Bergamo. Dopo la battaglia di Cantù, rimandata ai prossimi impegni Cuneo, oggi costretta ad una gara sempre in salita e riaccesasi, forse, troppo tardi per evitare la sconfitta.

SESTETTO CUNEO

Senza capitan Botto, out per un risentimento muscolare patito nell’ultimo allenamento, Cuneo schiera Pedron al palleggio, opposto Wagner; centrali Sighinolfi e Codarin, in banda Preti e Tallone, libero Bisotto.

SESTETTO CASTELLANA GROTTE

Izzo in regia, opposto Lopes Nery; in mezzo Presta e Truocchio; schiacciatori l’ex Tiozzo e Presta, libero Toscani.

PRIMO SET

Il primo tentativo di allungo è ospite: Tiozzo subito in ritmo, , è 3-6 dopo il primo tempo di Truocchio. Cuneo non riesce a riavvicinarsi, sul 6-9 Serniotti chiama il primo time out del match. Izzo apre bene il gioco, Fiore e Tiozzo continuano a spingere: 7-12. Padroni di casa troppo fallosi in questa fase, sul 7-13 altro time out chiesto dai biancoblu. Castellana in controllo e che allunga: altro primo tempo vincente di Truocchio per l’11-18. Cuneo ci prova con Filippi in regia: il palleggiatore trova l’ace del -5, Wagner firma il 14-18. Questa volta è Gulinelli a fermare il gioco. In campo anche Vergnaghi, che firma il 19-22: gialloblu che tengono e si costruiscono 5 palle set (19-24). Due errori ospiti, poi Preti attacca da posto 4 (22-24). Il muro cuneese tiene per due volte, chiude Lopes (22-25).

SECONDO SET

Padroni di casa che provano a spingere in avvio: 3-1. Immediato controbreak ospite: 3-6 e time out Serniotti. Truocchio assoluto protagonista in questa fase: primo tempo a segno e muro su Codarin, è 4-10. Sul 4-11 rientra in campo Filippi al palleggio. Cuneo in difficoltà: fallo di rotazione e 5-13, inevitabile il time out. Tallone e Wagner provano a dare la scossa posto-2: 8-14. Castellana ferma subito il tentativo di riscossa e vola sul +9 (8-17). Ospiti che conducono fino alla fine in scioltezza: dieci set point (14-24), ne bastano due, è 15-25.

TERZO SET

Serniotti conferma Filippi al palleggio sin dal primo scambio: Castellana prova a guida, lo stesso Filippi e Tallone fanno 2-2. BAM che fatica sul servizio di Lopes Nery, Izzo sfrutta la free ball con un tocco di seconda che vale il 3-5. Biancoblu che tiene l’urto con i denti e resta agganciata (6-6): i muri di Codarin e Filippi valgono il 9 pari. Gioco piemontese che si alza, Wagner può incidere da posto 2 per il sorpasso: 11-10. Sotto pressione, i gialloblu vedono i primi errori gratuiti della propria gara, ora più combattuta: 14-14. Castellana mantiene i nervi saldi e torna avanti: invasione di Codarin a muro, 16-18 e time out Serniotti. Wagner risponde a Lopes, 18-19. Cuneo aggrappata alla gara: doppia di palleggio avversaria, 20-20 e stop richiesto da Gulinelli. Wagner tiene accese le speranze biancoblu punendo da posto-2, è 22 pari. Fiore manda in rete l’attacco dopo una grande difesa di Tiozzo, 23-22 e time out ospite. Lo scenario si ripete al rientro in campo, set ball Cuneo: 24-22. Il capitano gialloblu annulla il primo (24-23) e il secondo con un mani-out confermato dal video-check (24-24). Si va ai vantaggi. Wagner va a segno, ma l’arbitro rileva un’irregolarità e consegna il primo match point a Castellana (24-25). Cuneo difende forte, ma Fiore non sbaglia questa volta: 24-26 e 0-3.