Continuano i lavori di ricostruzione della strada tra Entracque e San Giacomo

0
157
(foto Bongiovanni Sett. Viabilità Provincia)

Con un’ordinanza di chiusura al transito della strada provinciale 301 a partire da giovedì 14 ottobre , la Provincia continua i lavori di ricostruzione nel tratto tra Entracque e San Giacomo di Entracque, dopo i pesanti danni causati dall’alluvione del 2 e 3 ottobre 2020.

Per la ristrettezza della sede viabile non è possibile lavorare in presenza del traffico veicolare e la strada sarà chiusa totalmente a partire dal bivio Rovine per permettere la costruzione di opere di difesa spondale, opere di sostegno, attraversamenti dei rii laterali, barriere stradali e la ricostruzione del ponte crollato sul Rio Rovine. La chiusura avverrà secondo fasce orarie già concordate con le comunità locali per poter procedere alle lavorazioni in sicurezza.

L’impresa incaricata dell’intervento è la ditta Somoter di Borgo San Dalmazzo che provvederà alla gestione del traffico con il seguente calendario di chiusure: 1° chiusura dalle 8,30 alle 10, 20; 2° chiusura dalle 10,30 alle 13; 3° chiusura dalle 13,30 alle 15,20; 4° chiusura dalle 15:30 alle 18. Fuori da queste fasce orario il transito avverrà regolarmente, così come per il sabato pomeriggio e la domenica. Le condizioni meteo potrebbero determinare la sospensione dei lavori e prolungare, di conseguenza, i tempi per la conclusione del cantiere che sta procedendo in diversi punti anche con altre ditte.

La strada provinciale di San Giacomo di Entracque è stata riaperta, in modalità provvisoria, a fine maggio scorso dopo i gravi danni alluvionali causati dalle intense piogge che avevano provocato pesanti frane della sede stradale e smottamenti. I lavori, ripresi appena possibile e proseguiti senza sosta, hanno portato alla ricostruzione della strada che, per qualche chilometro era stata addirittura portata via dalla furia dell’acqua che ha fatto anche crollare il ponte alla frazione. In alcuni tratti la strada è stata ridisegnata e ampliata, ma potrà essere asfaltata soltanto in primavera per attendere che si sedimenti.

c.s.