Atletica: Mondovì protagonista al “Meeting di fine stagione” di Alba

0
77

Sabato 9 ottobre ad Alba con la tradizionale gara al campo sportivo San Cassiano, si è conclusa ufficialmente la stagione dell’atletica all’aperto su pista.

L’Atletica Mondovì – Acqua S. Bernardo ha partecipato a questa manifestazione con gli atleti delle categorie giovanili da cui sono arrivati buoni risultati; è stata l’occasione per l’esordio di coloro che si sono avvicinati solo da poco all’atletica leggera, ma anche per gli assoluti di testarsi su distanze non abituali.

E’ il caso del saltatore Valter Cerri che è sceso in pista sui 100 e sui 400 metri dove ha chiuso al secondo posto pur partendo dalle ultime serie non avendo accrediti. Positivi i riscontri cronometrici che confermano le ottime doti del diciottenne monregalese: 11”46 e 52”40 i tempi registrati.

Nei 100 metri si segnala il ri-esordio dopo oltre due anni di stop di Luca Bertano finito ottavo con 12”01: un’iniezione di fiducia per il vicese che nelle categorie giovanili si era particolarmente distinto nel salto in lungo e nel triplo; alle sue spalle Marco Ambrosio in 12”77. Tra le donne la vittoria è andata all’atleta di casa Angelica Abrigo che ha preceduto di soli 3 centesimi Sofia Sannino scesa al nuovo personale di 12”93 e Rebecca Roà fermatasi a 12”98.

Ottimo il risultato di squadra, soprattutto in ottica staffetta per il secondo anno di categoria, con altre due portacolori dell’Atletica Mondovì Acqua S. Bernardo Francesca Bilardo e Alice Boasso rispettivamente quinte e seste con 13”35 e 13”53 (in gara anche Paola Grosso 14”51 e Federica Peyra 14”68).

Nelle categorie giovanili Giorgia Aimar si è cimentata nel biathlon composto dai 60 e 600 metri che ha concluso in 10”28 e 2’14”20, mentre le categorie cadetti/e si sono cimentati tutti sulla distanza spuria dei 200 metri e 1000 metri. Il migliore dei monregalesi è stata la new entry Jonathan Dell’Agnola che si è tuffato sull’arrivo dei 200 con una volata di 25”14, tempo che gli ha permesso di concludere al 7° posto finale (bene anche Jacopo Grosso 27”99 e Alessandro Sito 28”17).

Tra le cadette la cebana Elena Rebuffo ha fatto fermare il crono a 28”93 (mentre nel lancio del disco ha esordito con 15,38 metri). Sul chilometro Pietro Vieno è giunto sesto in 3’00”42 suo nuovo p.b., davanti a Matteo Scarrone (3’04”98), Giacomo Bisio (3’12”35), Riccardo Prette (positivo il suo esordio assoluto con 3’12”69), Valerio Cerri (3’24”02) e Cesare Ietto (3’35”98).

Bella sfida nel getto del peso con Jacopo Grosso che, grazie ad una spallata misurata a 9,70 metri è salito sul secondo gradino del podio, precedendo Matteo Scarrone finito terzo con 9,67 metri: più dietro Valerio Cerri ottavo in 6,44 mt, Alessandro Sito 6,12 mt, Riccardo Prette 5,70 mt e Cesare Ietto 4,82 mt.

Da segnalare infine l’esordio con i colori dell’Atletica Mondovì per Giuseppe Milo, romano classe ’47, pistard con all’attivo numerose partecipazioni a campionati Europei e Mondiali Master: sui 100 metri ha chiuso con 20”19 (preceduto da Angelo Battocchio con 19”42) mentre nel getto del peso ha ottenuto la misura di 6,06 metri.

c.s.