Serie D: Novara batte Bra 2-0, ma grande prova di personalità dei giallorossi (FOTO e VIDEO)

0
324
Novara-Bra

Il Bra esce dal glorioso stadio “Silvio Piola” con grandi consapevolezze: l’aver giocato con personalità per buona parte dell’incontro e l’aver messo “in difficoltà” il Novara, come dichiarato dal tecnico azzurro Marco Marchionni (ex centrocampista di Serie A) a fine confronto. Il 2-0 finale, però, ha premiato i padroni di casa: di Vuthaj e Tentoni le due reti decisive. L’inedito derby piemontese, tra i blasonati novaresi e l’ex capolista giallorossa, si è consumato davanti ad una cornice di pubblico di categoria superiore.

PRIMO TEMPO:

In casa Bra, pesanti assenze (Capellupo, in panchina per onor di firma, e Balzo; oltre a Rossi e Olivero che stanno recuperando dai rispettivi infortuni). Angolo battuto con il mancino insidioso di Pablo Gonzalez al 16′, Guerci la rimanda in corner con la punta delle dita. Pagliai mette in area da sinistra al 25′, strepitosa chiusura (in angolo) di Tos su Vuthaj. Lancio per Di Masi, sinistro in diagonale in area, Guerci proteso in tuffo blocca il rasoterra: Novara vicino al gol alla mezzora. Un minuto più tardi, tiro dal limite di Cinquemani e Raspa controlla il pallone. Destro fuori misura di Gonzalez, al 32′. Senza recupero, si chiude 0-0 la prima parte della partita.

SECONDO TEMPO:

Scocca il minuto 4 e il Bra va a un passo dallo 0-1: sinistro volante di Cervillera, da buona posizione in area e Raspa tocca quel tanto che basta per allontanare il pericolo. Si arriva al diciottesimo di gioco e il Novara trova l’1-0: traversone da sinistra di Agostinone, colpo di testa (vincente) sul secondo palo dell’ex Dardan Vuthaj e pallone in fondo al sacco. Mister Roberto Floris, in casa Bra, si gioca le carte Sia e Masawoud al 20′. Ancora Vuthaj al 27′, ma questa volta Guerci si supera nel deviare in calcio d’angolo il diagonale del novarese. Raddoppio degli azzurri al 31′: dalla “mattonella” dal limite dell’area, il calcio di punizione di Tentoni trova la traiettoria giusta e per Guerci non c’è nulla da fare. Si arriva verso le battute finali, con il Bra che (con onore e orgoglio) tiene il Novara rintanato in difesa. Nel quarto dei cinque minuti di recupero, da una punizione battuta da Quitadamo, in area, Raspa con i pugni allontana il pericolo. Fischio finale e 2-0. Il Bra rimane a quota 10 punti in classifica. Sabato 16 ottobre (alle 15) i giallorossi anticipano con il Gozzano, all’Attilio Bravi.

Novara: Raspa, Pagliai, Bonaccorsi, Di Masi (41′ st Vimercati), Tentoni, Vuthaj, Agostinone (25′ st Amoabeng), Gonzalez (40′ st Pugliese), Benassi, Bortoletti (13′ st Capano), Paglino (13′ st Spina).
A disp: Capone, Spadini, Muhaxheri, Strumbo.
Allenatore: Marco Marchionni.
Bra: Guerci, Magnaldi, Tos, Tuzza, Alfiero, Quitadamo, Bongiovanni, Cervillera (20′ st Sia), Cinquemani (20′ st Masawoud), Marchisone (32′ st Greco), Daqoune.
A disp: Roscio, Todisco, Capellupo, Veneziano, Squillacioti, Barbuto.
Allenatore: Roberto Floris.
Arbitro: Recupero di Lecce (assistenti: Rinaldi di Lodi e Spagnolo di Lecce).
Marcatori: 18′ st Vuthaj (N), 31′ st Tentoni (N).
Note: pomeriggio soleggiato e gradevole, terreno di gioco in erba sintetica. Numeroso il pubblico presente al “Piola”. Ammoniti Benassi, Tentoni (N), Cinquemani, Cervillera, Marchisone (B).