Eccellenza: botta e risposta Lombardo-Galvagno, il derby Albese-Cuneo Olmo è 1-1

0
351

Finale scoppiettante e rocambolesco, del derby, giocatosi mercoledì sera allo stadio “Augusto Manzo” (nel quartiere “San Cassiano” di Alba): dopo il sorpasso del Cuneo Olmo arrivato al 32′ con Lombardo (0-1), c’è stato spazio per il penalty fallito da Prizio (46′) e l’1-1 definitivo grazie a Galvagno (giunto al secondo dei quattro minuti di recupero concessi). Nel primo tempo, invece, equilibrio e difese attente. Con il pareggio nelle Langhe, il Cuneo Olmo sale a quota 13 punti (in seconda posizione, alle spalle della capolista Chisola); quinta posizione per l’Albese con 9 punti.

PRIMO TEMPO:

Albese in biancazzurro, Cuneo Olmo in grigio-rossonero. Tra i pali langaroli, gioca il 2002 Bosia (Bellomo, classe 2003, ha accusato un fastidio nel riscaldamento). Scambio Celeste-Rossetto nell’area cuneese all’ottavo, sinistro di Rossetto e pallone deviato in calcio d’angolo. Pallone velenoso messo rasoterra, da destra, da Peirano. Bosia fa sua la sfera al 12′. Celeste tocca il pallone con il braccio, dopo una bella incursione offensiva, e il signor Leorsini comanda la punizione per gli ospiti al 18′. Discesa di Rossetto sull’out sinistro al 18′, chiuso in calcio d’angolo dalla difesa del Cuneo Olmo. Destro potente di Giacomo Dalmasso da posizione defilata al 32′, sfera di poco alta sopra la porta difesa da Bosia. Campana smanaccia con i guantoni, una punizione da sinistra battuta dai cuneesi al 43′. Termina senza recupero la prima frazione, 0-0.

SECONDO TEMPO:

Giacomo Dalmasso per Peirano, in area, conclusione al volo e Bosia si rifugia in angolo al quarto di gioco. Calcio piazzato battuto dal Cuneo Olmo, colpo di testa in mischia di Giacomo Dalmasso, pallone sul palo e tra le braccia di Bosia. Vibranti proteste: i cuneesi hanno ravvisato che la sfera abbia superato la linea di porta. La direzione arbitrale, però, opta per far proseguire il gioco al sesto minuto. Ancora Cuneo-Olmo vicino al gol: Giacomo Dalmasso crossa per Gazzera, girata velenosa e Bosia ci mette una pezza al 14′. Progressione di Peirano al 28′, destro dal limite e palla che sibila il palo alla sinistra del portiere di casa. Cuneo Olmo in vantaggio al 32′: Lombardo spezza gli equilibri, zampata vincente in area e nulla da fare per Bosia. Calcio d’angolo battuto da Celeste al 45′, fallo di mano in mischia di un cuneese e il direttore di gara indica il dischetto. Un minuto dopo, Prizio spiazza Campana ma la palla sbatte sul palo. Al secondo dei quattro minuti di recupero, l’Albese acciuffa il pari: tap-in vincente, sotto porta, del neo-entrato Galvagno. Albese-Cuneo Olmo termina 1-1.

Albese: Bosia, Carfora, Orlando, Lumello, Prizio, Sessa, Massucco, Pirrotta (36′ st Lopardo), Pasqualone (19′ st Atomei), Celeste, Rossetto (38′ st Galvagno).
A disp: Bellomo, Porcu, Tassone, Zeggio.
Allenatore: Gianluca Brovia.

Cuneo Olmo: Campana, Bernardi, Benso, Eliotropio (31′ st Angeli), Bottasso, Marchetti, Giacomo Dalmasso, Davide Magnaldi, Gazzera (19′ st Lombardo), Andrea Dalmasso (31′ st Armando), Peirano.
A disp: Costin, Ambrogio, Botasso, Marco Magnaldi, Penda, Karamoko.
Allenatore: Michele Magliano.

Arbitro: Leorsini di Terni (assistenti: Rizzo e Giaveno di Pinerolo).

Marcatori: 32′ st Lombardo (C), 48′ st Galvagno (A).

Note: serata fresca, terreno di gioco in ottime condizioni, discreta cornice di pubblico. Ammoniti Prizio, Lumello (A), Andrea Dalmasso, Giacomo Dalmasso (C).