Contrasti e mix cromatici: lo stile nei nuovi uffici

Lineaufficio di Saluzzo e il designer Franco Enzo hanno curato il progetto e la realizzazione dei nuovi ambienti di lavoro dello Studio Cavallo Commercialisti

0
83

Chi si occupa di architettura e design per uffici può affrontare e risolvere unicamente questioni che riguardano l’estetica e il comfort? Rivolgiamo questa domanda a Paola Mellano, titolare di Lineaufficio a Sa­luzzo, azienda specializzata nel settore dell’arredamento per uffici.
«Il nostro personalissimo pun­to di partenza o se vogliamo la scintilla che mette in moto qualsiasi nostro progetto è l’esigenza che abbiamo avvertito nel profondo, grazie ad una lunga esperienza nel settore, basata nell’interpretare le emozioni, le preferenze e le esigenze del committente, sempre filtrate dalle indicazioni elaborate dall’architetto e dal designer che seguono i lavori e le opere di ristrutturazione degli ambienti. Il nostro compito rimane quello di soddisfare le richieste al fine di dar vita a spazi di lavoro che rendano piacevole e confortevole la permanenza e siamo il supporto tecnico del designer per l’organizzazione degli spazi, elaborando soluzioni su misura come un abito sartoriale».

Come nel caso dell’intervento eseguito presso lo studio Ca­vallo Commercialisti di Cu­neo, curato dal designer Fran­co Enzo chiamato a dare identità alla nuova sede di via Statuto 6bis, avendo già in precedenza curato le linee estetiche, progettuali e funzionali dei vecchi uffici.
«Il ragionier Cavallo è un mio storico cliente ed ho accettato con entusiasmo questa nuova opportunità. Il progetto si è rivelato particolarmente complesso, in quanto caratterizzato da un fabbricato lineare di oltre 380 metriquadrati, strutturato come un capannone, con spazi in vista in cemento armato. Il ragionier Cavallo desiderava invece che questi uffici fossero progettati in continuità con lo stile della vecchia sede, seppur adattati alle nuove e crescenti esigenze lavorative ed impiantistiche. Nello specifico, efficienti comfort quali riscaldamento a pavimento e ventilazione degli ambienti, oggi requisiti imprescindibili del vivere quotidiano anche negli ambienti di lavoro. Il mio compito è stato trasformare l’edificio non in una scatola, bensì distribuire con criteri funzionali tutte le aree di lavoro individuali e di quelle in team.

Ho dunque immaginato, an­che un po’ obbligato dalla struttura, un corridoio centrale, armonizzato con pareti in vetro, controsoffitti e rivestimenti tecnici con l’intento di destrutturare le aree, giocando con nuances e pavimentazione in linoleum a campi di colori… L’effetto finale è un piacevole contrasto tra ce­mento a vista e rovere naturale, e mix di colori molto vivaci per originare suggestioni cromatiche e visive che distolgono e mascherano questa rigidità strutturale che è stata molto vincolante ai fini progettuali».
«Il risultato finale», prosegue il designer Franco Enzo, «ha soddisfatto il committente. È stata per me una sfida entusismante, non facile dal punto di vista impiantistico e tecnologico, ma assolutamente stimolante. Occorre rimarcare che le difficoltà sono state anche amplificate dall’emergenza Covid che ha rallentato le operazioni di cantiere, obbligandoci ad una corsa contro il tempo, in virtù anche del programmato e improrogabile trasloco del committente. Devo sottolineare che la collaborazione con Lineaufficio e Paola Mellano con la quale avevo lavorato in altri interventi è stata ampiamente soddisfacente. Abbiamo mes­so a frutto le nostre singole competenze e devo rimarcare che siamo riusciti a consolidare una buo­na sinergia professionale fa­cendo leva, in squadra, sulle esigenze progettuali e sui tempi e modalità di fornitura di queste scenografiche pareti di vetro per gli uffici. L’o­pera conclusa è senza dubbio frutto di maniacale cura dei particolari, ma sia io che Paola siamo scrupolosi professionisti. Questo è il nostro compito e il ragionier Cavallo ha colto, sostenuto e condiviso passo a passo ogni scelta!».