Trenta detenuti del carcere di Saluzzo raccontano sul palco la storia sbagliata di Ulisse

Il 23, 24, 25 e 26 settembre, alle 15 e alle 17, spettacolo teatrale con l’associazione Voci Erranti.

0
158
saluzzo carcere

Da giovedì 23 a domenica 26 settembre, alle 15 e in replica alle 17, presso la Casa di Reclusione di Saluzzo “Rodolfo Morandi” (Regione Bronda, 19/B) si terrà lo spettacolo teatrale a ingresso gratuito “Ulisse. Una storia sbagliata” a cura dell’associazione di formazione e produzione teatrale Voci Erranti, portato sulla scena da 30 detenuti del carcere saluzzese.

Lo spettacolo, reso possibile grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, rientra nel progetto nazionale “Per Aspera ad Astra”, coordinato dalla Compagnia La Fortezza di Volterra e sostenuto da ACRI (Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio). L’ingresso (la scadenza iscrizioni era fissata a domenica 12 settembre, ndr) è consentito solo a chi è provvisto di Green Pass.

Gli spettatori dovranno presentarsi presso la Casa di Reclusione 30 minuti prima dell’inizio dello spettacolo per la verifica dell’autorizzazione all’ingresso, muniti di documento di riconoscimento in corso di validità. Maggiori informazioni telefonando a Voci Erranti al numero 380/1758323 o scrivendo a info@vocierranti.org