Bra, Alpini in congedo e non solo, in servizio a Cheese 2021

0
141
ana bra

Sono diverse le decine di cappelli alpini con la tipica penna nera che i visitatori hanno potuto vedere fuori dai varchi della partecipata manifestazione casearia tenutasi dal 17 al 20 settembre a Bra.

Infatti, come ormai da consolidata tradizione, i volontari del Gruppo A.N.A. della Zizzola, guidati dal capogruppo Tino Genta, hanno svolto servizio presso le principali aree di parcheggio degli espositori e del personale dotato di pass, garantendone l’accesso sin dal giorno precedente l’inizio della kermesse.

L’attività ha visto una buona parte del Gruppo locale coinvolto su più turni, dal mattino alla sera inoltrata, dando istruzioni sulle modalità di fruizione delle zone destinate ai parcheggi, fornendo informazioni e dando consigli ai visitatori, che ne hanno apprezzato disponibilità, presenza e organizzazione.

Molti dei volontari sono veri e propri veterani di questo servizio, avendo dedicato il proprio tempo all’attività fin dalle primissime edizioni, quindi da più di vent’anni. La loro operosità è stata apprezzata dalle parole di gratitudine del neo Presidente della Sezione di Cuneo, Luciano Davico, che ha visitato le postazioni affidate ai volontari.

Questa edizione della rassegna ha visto una novità grazie alla doppia partecipazione alpina: oltre ai volontari dell’Associazione Nazionale Alpini è stata infatti presente durante tutta la XIII edizione di Cheese anche una delegazione di soldati in forza al DOI, nome con cui storicamente è conosciuto il 2° Reggimento Alpini di Cuneo. Con oltre 139 anni di storia, le cui origini affondano proprio nella nascita braidese del reparto e di cui ha la cittadinanza onoraria, il DOI è stato rappresentato da 15 militari. Le attività del personale si sono concentrate sull’ausilio alle forze di polizia locale ed al comitato organizzatore per il controllo dei varchi di ingresso alla manifestazione, sulla sicurezza dei visitatori e per evitare la formazione di assembramenti.

Inoltre in piazza Roma gli Alpini in servizio alla caserma I. Vian di San Rocco Castagnaretta hanno realizzato una mostra statica con l’esposizione di alcuni mezzi tattici in utilizzo presso le Truppe Alpine, nello specifico BV e VTLM, ed hanno svolto attività di reclutamento e promozionali.

Tipica dell’addestramento montano, non poteva mancare nel cuore dei giardini antistanti la stazione, una palestra di arrampicata artificiale, supervisionata del referente A.N.A. di Bra esperto in materia, Antonino Ciancia. Qui molti cittadini (e tanti ragazzi!) hanno provato, sotto la guida di due istruttori militari, l’ascesa con imbragatura, caschetto, corde e appigli simulando alcune delle attività addestrative che oltre 11000 Alpini eseguono normalmente in servizio.

Per collegarsi con il contesto culinario della manifestazione, a completare le attività di rappresentanza delle Truppe Alpine, il personale in divisa ha anche illustrato ai visitatori presso lo stand dedicato, le capacità di una cucina militare campale, del modello OSIM, in grado di soddisfare la preparazione di 200 razioni durante l’utilizzo in scenari sia addestrativi che operativi.

Una doppia partecipazione di Alpini molto gradita ai visitatori, braidesi e non solo, che hanno avuto modo sia di apprezzare da vicino le attività dell’associazionismo e del volontariato locale, sia le numerose sfaccettature degli impieghi del personale militare.