Promozione: Villafranca-Pancalieri, goleade per la vetta! Pari a Cavour, Pedona al fotofinish

0
262
Foto Giancarlo Galvagno

Ha decisamente un’inflessione torinese l’accento del girone C di Promozione, almeno dopo le prime due giornate.

È questo il principale verdetto lasciato dai campi dopo i secondi 90’ stagionali, con Villafranca e Pancalieri Castagnole che sono già le uniche due squadre a punteggio pieno e soprattutto le due che hanno mostrato maggiore solidità in questo inizio.

A dimostralo il doppio 4-0 rifilato rispettivamente a Nichelino Hesperia e Bsr Grugliasco. Sfruttano il fattore campo i villafranchesi, trascinati da Gili, che dopo la coppa si ripete in campionato, con una super-tripletta intervallata dal gol di Serra.

Netto anche il successo del Pancalieri Castagnole, che travolge il Bsr, trascinato dai soliti noti Forneris e Peyronel.

Entrambe a punteggio pieno, entrambe senza subire ancora reti. Gli avversari di turno non erano insormontabili, ma il segnale lanciato alla concorrenza è chiaro.

Questo, anche perché tra le altre non c’è nessuna che riesce a ripetere il successo della prima uscita. Si ferma, ad esempio, la Cheraschese, colpita da Fenoglio a Morozzo e brava a riacciuffarla con Parussa, al primo gol in nerostellato in campionato. Buon punto per l’Azzurra, che sale così a quota 2.

Si fermano a vicenda, invece, nel big-match Cavour e Busca. Ha di che recriminare, però, la squadra di Marzanati e Delfino, che passa con Stefano Dutto, regge l’urto con un rigore parato da Reinaudo, ma non può nulla sul secondo penalty assegnato ai padroni di casa negli ultimi minuti e messo questa volta a segno da Depetris.

Da cuore in gola, invece, il primo successo in campionato del Pedona. I borgarini non incantano con il Carignano, ma hanno il merito di crederci fino in fondo, passando al 94’ con capitan Dalmasso: vittoria d’oro e sconfitta con il “Panca” ormai dimenticata.

Tra le vittorie nette, spicca poi quella dello Scarnafigi nel derby con l’Infernotto. I padroni di casa liquidano la pratica bargese con Cossotto e Bravo, mettendo in cascina tre punti che potranno risultare fondamentali più avanti.

Show, invece, a Montà d’Alba, dove tra Polisportiva Montatese e Villarbasse finisce 2-2. Da rammarico, però, la prova dei gialloblù di casa, avanti 2-0 con Morone e Di Prima e poi raggiunti dai torinesi già nel primo tempo.

Chiude il successo, un po’ a sorpresa, del Csf Carmagnola in casa del Sommariva Perno. È Barison a deciderla con una doppietta del tutto particolare: entrambe le reti, infatti, arrivano al 9’, del primo e del secondo tempo (su rigore). Il secondo, inoltre, è un “golazo” con palla all’incrocio dal limite. Nel mezzo, l’autorete di Lerda che aveva illuso i biancoverdi di Battaglino.

Nel girone D, infine, pareggio per la Santostefanese, che, a Santo Stefano Belbo, impatta 2-2 nel big-match con l’Asca e sale a quota 4, mantenendo l’imbattibilità.