Canale: successo per “La partita più bella del Mondo” con celebrità e vecchie glorie dello sport (FOTOGALLERY)

0
697

L’artista Valerio Berruti, lo chef Davide Palluda, il tiktoker Pietro Morello, il cantante Willie Peyote, la Bandakadabra, il presidente Cirio e il sindaco Enrico Faccenda, il campione d’automobilismo Dindo Capello, la band “sanremese” degli Eugenio in Via di Gioia, Charly Vezza, Fulvio Marino direttamente dal programma Rai “E’ sempre mezzogiorno: ma anche, presenti in campo o come testimonial “in remoto” -tanto per utilizzare un’espressione entrata decisamente in voga nell’ultimo biennio- altre personalità come il campione d’automobilismo Dindo Capello, il cabarettista Franco Neri, Alessandro Cattelan (assente giustificato per via del suo concomitante esordio in prima serata su Rai 1), e parecchie vecchie glorie del calcio canalese e non solo.

E poi, giocatori “veri” di tempi eroici come Silvano Benedetti, Franco Semioli, Andrea Fabbrini, e altri ancora. Tutti in campo, nella capitale del pesco, per “La partita più bella del Mondo” iniziativa davvero benefica e che porta la firma dell’Asd Canale Calcio Academy.

E’ successo domenica 19 settembre, al campo sportivo Malabaila di via Mombirone: con un pubblico numeroso e generoso, e un bilancio economico-morale in grado di raccogliere circa 6mila euro tra biglietti e asta che ha messo in palio le maglie ufficiali dei campioni Andrea Belotti e Federico Chiesa. Il tutto destinato a Casa Ugi, nata nel 2006 allo scopo di ospitare le famiglie dei bambini e ragazzi che risiedono fuori Torino in terapia presso il Centro di Oncoematologia Pediatrica dell’Ospedale Infantile Regina Margherita.

L’evento è stato anticipato da un primo match tra i giovani della Canale Academy e la “100%”: selezione mista di bambini post terapia. E poi, la storia del calcio canalese e roerino: con la Academy Allstar -con i calciatori canalesi d’origine o d’adozione, di ieri e di oggi- contro Ugi & Friends, che tra le proprie fila ha annoverato anche i medici dell’ospedale Regina Margherita, rappresentanti di Casa Ugi.

A dare il calcio d’inizio c’è stata la professoressa Franca Fagioli, direttrice del Reparto di Oncoematologia Pediatrica dell’Ospedale Infantile Regina Margherita di Torino Prof.ssa Franca Fagioli. L’evento ha reso così davvero onore a Canale e al Roero: grazie anche all’appoggio ufficiale di Regione, Comune, Ente Fiera del Tartufo Bianco d’Alba, e da eccellenze dell’imprenditoria locale come la Teloneria Giacone, Valore Casa, Vigolungo, Biscottificio del Roero, il marchio Suzuki e le Cantine Enrico Serafino.

Servizio di Paolo Destefanis e Marialuisa Tomasi